AUD, Calendario Economico del 3 dicembre 2019: focus su tassi australiani

La giornata del 3 dicembre 2019 si preannuncia abbastanza tranquilla. Il calendario economico suggerisce pochi eventi in grado di impattare sul mercato. Tra questi, la decisione del tasso di interesse della Reserve Bank of Australia, che eserciterà un influenza sull’AUD (dollaro australiano). Ad ogni modo, ecco la lista con gli appuntamenti più importanti e le stime degli analisti.

Ore 04.30. Decisione del tasso di interesse della Reserve Bank of Australia. RBA Rate Statement. La decisione dei tassi di interessi è il market mover più importante per un trader del Forex, anche perché impatta in maniera quasi diretta sui rapporti tra le valute. Quando i tassi vengono alzati, la valuta trae una spinta rialzista; quando i tassi vengono abbassati, la spinta è ribassista. Secondo gli analisti, la banca centrale australiana dovrebbe confermare i tassi in territorio espansivo, allo 0,75%.

Ore 10.30. Indice dei direttori degli acquisti del settore costruzioni del Regno Unito. UK Construction PMI. L’indice misura il grado di attività dei responsabili degli ordinativi nel settore edilizio. Vista l’importanza del settore edilizio per l’economia reale, l’impatto sulla valuta, in questo caso il GDP, è assicurato. Il valore che funge da spartiacque tra recessione ed espansione è il 50. Valori in crescita generano una spinta rialzista sulla valuta, valori in decrescita generano una spinta ribassista. Stando agli analisti, il PMI costruzioni dovrebbe salire da 44,2 a 44,5

Ore 11.00. Indice dei prezzi alla produzione dell’area euro. Eurozon PPI. Questo indice è semplicemente una inflazione rilevata nel passaggio delle merci dal produttore al commerciante. Le dinamiche, però, non cambiano: se l’indice si avvicina al 2% annuo la spinta sulla valuta è rialzista, in caso contrario è ribassista. Da ottobre 2018 a ottobre 2019 l’indice dei prezzi alla produzione dovrebbe rivelarsi pari a -1,9%, dato pessimo e identico alla rilevazione precedente.

Ore 12.00. Prodotto Interno Lordo del Brasile. Brazil GDP. Il PIL è in assoluto il market mover più importante dell’economia reale, anche perché il solo capace di offrire una panoramica esaustiva della salute economica di un paese. Quando il PIL sale più del previsto, la valuta trae una spinta rialzista. Se delude, o addirittura decresce, la spinta è ribassista. Il PIL del Brasile dovrebbe essere aumentato dello 0,2% nel terzo trimestre 2019 (dato precedente: 0,4%).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.