Di

Giuseppe Briganti
RBA Reserve Bank of Australia
06
Dic

Reserve Bank Australia, meeting 6 dicembre: tassi all’1.50%, cambiamenti in vista

In occasione del meeting del 6 dicembre, la Reserve Bank Australia (RBA), la massima autorità finanziaria australiana, ha lasciato i tassi di interesse all’1.50%. Una decisione prevista, che quindi ha esercitato un impatto limitato sui mercati. Più sorprendenti, in un certo senso, sono state le parole del governatore Philip Lowe, che ha dismesso gli abiti...
Leggi tutto l’articolo
Euro 2017
01
Dic

Previsioni Euro 2017: gli scenari possibili

L’euro sarà, suo malgrado, il vero protagonista del 2017. Tanta la carne al fuoco: si segnalano, infatti, importanti scadenze elettorali in Francia e Germania. A incidere saranno i fattori che hanno impattato pesantemente sulla valuta nell’anno che sta volgendo al termine: crescita anemica, crisi dei migranti, turbolenze politiche etc. Ecco una previsione per il 2017...
Leggi tutto l’articolo
Nuova Zelanda
11
Nov

Reserve Bank Nuova Zelanda, meeting 10 novembre: pesante intervento sui tassi

La Reserve Bank della Nuova Zelanda si è riunita il 10 novembre per discutere di politica monetaria. Da questo meeting è uscito un indirizzo ancora più espansivo, che punta a contrastare – attraverso la leva dei tassi – alcuni fenomeni che rischiano di diventare strutturali. Nello specifico, la banca centrale neozelandese ha ridotto i tassi...
Leggi tutto l’articolo
investing sito per i mercati finanziari
09
Nov

Investing, notizie aggiornate per i mercati finanziari

Investing è con tutta probabilità, il miglior sito per chi opera sui mercati finanziari. Negli anni ha riscosso un amplissimo successo di pubblico. E’ sufficiente dare un’occhiata ai dati relativi al traffico: quasi 8 milioni di utenti unici al mese per ciascuna versione (ne esistono diverse in base alla lingua), per un totale di 220 milioni....
Leggi tutto l’articolo
08
Nov

Elezioni americane: mercati prudenti. Gli scenari possibili

Il 9 novembre il mondo conoscerà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Questa campagna per le elezioni americane è stata piuttosto strana: è scaduta più volta nel trash e ha causato parecchia incertezza nei mercati. Gli investitori, a ogni latitudine, temono una vittoria di Donald Trump. La questione non è politica bensì finanziaria. L’imprenditore americano,...
Leggi tutto l’articolo
forex factory
08
Nov

Forex Factory: la community dedicata ai trader

Forex Factory è più di un sito: è una vera e propria community dedicata ai trader del Forex. Agisce principalmente a un livello informativo e non operativo, ma è interamente in lingua inglese. Una delle sezione più importanti di Forex Factory, se non la più importante, è il forum. Gli argomenti di discussione sono numerosi...
Leggi tutto l’articolo
03
Nov

Banca d’Inghilterra, meeting 3 novembre: nessuna novità, la Brexit fa meno paura

Oggi 3 novembre, alle ore 13 italiane, si è tenuto il meeting della Banca d’Inghilterra. Un meeting che non prometteva sorprese e che, in effetti, non ha portato novità di rilievo, se non nelle previsioni. Il massimo istituto finanziario del Regno Unito ha confermato la politica monetaria in corso. Rimane in piedi il Quantitative Easing,...
Leggi tutto l’articolo
fed 2 novembre
03
Nov

Fed, meeting 2 novembre: tassi invariati ma Yellen prepara la stretta

Il 2 novembre si è tenuto il meeting della Fed. Un meeting piuttosto “noioso”, troppo simile al precedente sia nei contenuti che nelle indicazioni per il futuro. La Federal Reserve ha mantenuto intatti i tassi di interesse, che dunque si attestano tra lo 0,25% e lo 0,50%. Questa volta, proprio come quella scorsa, il board...
Leggi tutto l’articolo
Meeting Bce
20
Ott

Bce, meeting 20 ottobre: tutto rimandato

Il meeting Bce del 20 ottobre non ha riservato alcuna sorpresa. Tutto è andato secondo quanto avevano previsto analisti ed economisti. Tutto è rimandato, quindi. Le decisioni sul Quantitative Easing, che pure erano sul piatto – almeno stando alle classiche voci di corridoio – verranno prese a dicembre. Eppure, tra le parole di Draghi si...
Leggi tutto l’articolo
cad
19
Ott

La Banca del Canada conferma i tassi: il meeting del 19 ottobre

La Banca del Canada ha confermato i tassi. La politica monetaria rimane espansiva ma non accelera il passo. Tutto come previsto, sebbene alcuni grandi investitori abbiano paventato l’ipotesi di un allentamento ancora più deciso in vista dei problemi che, presumibilmente, si verificheranno il prossimo anno su quello che è il vero fronte caldo: il settore...
Leggi tutto l’articolo
1 28 29 30 31