CAD, Calendario Economico del 24 aprile 2019: focus su tassi di interesse canadese

La giornata del 24 aprile 2019 si preannuncia molto movimentata. Il calendario economico infatti segnala alcuni eventi cruciali, soprattutto sul fronte CAD (dollaro canadese). Il riferimento è in particolare alla decisione dei tassi interesse da parte della Bank of Canada (banca centrale canadese). Ecco, come al solito, un elenco dei principali appuntamenti e le analisi degli esperti.

Ore 03.30. Indice dei prezzi al consumo in Australia. Australian CPI. L’inflazione è un market mover fondamentale, non solo perché impatta sull’economia reale ma anche perché orienta le scelte delle banche centrali. L’impatto sulla valuta dipende dalla direzione che assumono i prezzi rispetto al target del 2% annuo. Quando l’inflazione si avvicina a questo obiettivo, la valuta trae una spinta rialzista. Quando l’inflazione si allontana, la spinta è ribassista. L’inflazione australiana, relativamente al primo trimestre 2017 dovrebbe subire un arresto, e passare dal +0,5% al +0,2%.

Ore 10.00. Indice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania. German IFO Business Climate. L’indice è frutto di un sondaggio della Information und Foschung, che ha raccolto le opinioni di 7.000 aziende circa il futuro economico della Germania. Il valore che funge da spartiacque tra pessimismo e ottimismo è il 100. Se l’indice cresce oltre le aspettative, l’impatto sulla valuta è positivo. Se l’indice delude, l’impatto è negativo. La fiducia in Germania è data in leggero aumento, per quanto in territorio pessimistico. L’indice, nello specifico, è dato al 99,9 (contro il 99,6 della rilevazione precedente).

Ore 16.00. Decisione sul tasso di interesse della Bank of Canada. BoC Rate Statement. Il tasso di interesse è il market mover più importante, in quanto impatta sia sull’economia reale sia – in maniera quasi diretta – sui prezzi. Nello specifico, quando i tassi vengono rialzati, l’impatto sulla valuta è positivo; quando i tassi vengono abbassati, l’impatto è negativo. La Bank of Canada, anche alla luce delle tensioni commerciale, dovrebbe confermare i tassi all’1,75%.

Ore 16.30. Scorte di petrolio greggio negli Stati Uniti. Crude Oil Inventories. Le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti hanno un certo impatto sui prezzi del petrolio e, secondo un rapporto di proporzionalità diretta, anche sulle quotazioni delle valute. Anche in virtù della recente risalita del greggio, le scorte americane dovrebbero aumentare di 1,255 milioni di barili (precedentemente erano state tagliate di 1,396 milioni).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.