Come fare trading online partendo da zero

Come fare trading online partendo da zero

Come fare trading online partendo da zero? In questo articolo rispondo a questa domanda, che spesso mi è stata rivolta. Ti fornirò il mio punto di vista e ti indicherò una via costruttiva per studiare e conoscere maggiormente il business del trading.

Quando ho iniziato a fare trading non avevo esperienza e non sapevo cosa studiare. Ho iniziato studiando i forex robot, dei software in grado di produrre un trading totalmente automatizzato. Questa strada inizialmente mi ha portato verso una serie di perdite. Solo successivamente sono stato in grado di comprendere il funzionamento, per poterne scartare la maggior parte.

Successivamente, dopo aver accumulato perdite e qualche guadagno, mi attivai per studiare. Mi ricordo che andai ad acquistare un libro sul trading alla libreria più vicina. Trovai un libro totalmente inutile e privo di contenuti. Lo conservo ancora per ricordarmi di questa storia. Dopo questa prima delusione decisi di partecipare ad un corso sul trading a Milano. Da questo corso ebbi la possibilità di conoscere i nomi e i testi di alcuni tra i maggiori trader in circolazione.

Questo per spiegarti che l’accesso alle informazioni in questo campo non è facile. I libri ci sono, ma devi conoscerli per potertene dotare. Ho deciso di scrivere questo articolo per fornire indicazioni ai nuovi avventori, affinché possano studiare il business del trading, con un approccio mirato e senza perdite di tempo e denaro.

Ho scelto di lavorare nel mercato del forex, ma ti consiglierò una serie di risorse per studiare il trading in generale. Non soltanto per il mercato dei cambi.

Come fare trading online partendo dai libri migliori

Citazione Joe Ross 1A mio modo di vedere, il modo migliore per entrare in contatto con un argomento, inizia con lo studio di un buon libro. Vale per ogni ambito, quanto per il trading. Trovare i libri migliori per il proprio settore non è facile. E’ necessario documentarsi sfruttando le informazioni condivise da altri soggetti. Talvolta sotto forma di consigli o come in questo caso sotto forma di articoli.

Il mio primo libro di trading degno di nota è stato “Day Trading” di Joe Ross. Mi è stato di grande aiuto per comprendere il business del trading, nel suo complesso. Poi ho proseguito con “Il trading con il Ross Hook” e “Trading come Business”. Tutti e 3 i libri sono di Joe Ross, un grandissimo trader di spessore internazionale, piuttosto anziano a tuttora attivo.

Ho proseguito studiando “I segreti del trading di breve termine” di Larry Williams. Questo mi ha consentito di studiare e conoscere i contenuti del libro, ma mi ha fornito una serie di altre indicazioni per acquistare altri libri del settore.

Leggendo questi primi testi sono venuto a conoscenza di altri libri interessanti, come “Analisi tecnica dei mercati finanziari” di John Muphy ed un altro libro con lo stesso titolo ma di Martin Pring. Poi “Analisi tecnica basata sulle trend line” di Patrick Mikula. Questi primi 7 libri sono tuttora per me una fonte inesauribile di informazioni. Sono tutti in italiano e sono anche di facile comprensione, non si tratta di libri ostici.

Pertanto se ti interessa il trading online ti consiglio di partire da un buon libro. Come un buon libro è in grado di aiutarti, un libro cattivo sarà in grado di portarti verso una via poco realistica e priva di una sostanza durevole. Il tempo è denaro, non è il caso di sprecarlo.

Devi sapere inoltre che solo una piccola parte della popolazione si dedica a studiare per un tempo prolungato una materia. Pertanto non è difficile elevarsi oltre la massa, per porre basi forti per i propri progetti. Devi solo iniziare con un approccio realistico, senza cercare risultati immediati.

Come fare trading online partendo da zero: Risorse per studiare

Larry Williams citazione 5Attraverso questo blog fornisco una serie di risorse gratuite da studiare, derivanti dalla mia esperienza in questo settore. Spiego le basi per interpretare il mercato e forniscono indicazioni per studiare il trading online.

Nella sezione “Indicazioni per iniziare a studiare” pubblico periodicamente nuovi contenuti finalizzati a fornire un aiuto a chi inizia ad approcciarsi al trading online. Poi ti consiglio di consultare la sezione “Approccio al trading“. Attraverso gli articoli e i video presenti, potrai approcciarti al business del trading in modo realistico. Partire con un idea chiara e aspettative realistiche è un requisito fondamentale.

Dopo aver consultato questo materiale ti consiglio di studiare il “Corso di trading gratuito in 10 passi” che ho pubblicato quì nel blog poco tempo fa. Troverai un lungo articolo con tutte le indicazioni per studiare i 10 video del corso. Si tratta di una serie di video registrati durante le sessioni di coaching gratuito.

Un altro passo avanti che ti consiglio di fare è quello di consultare la sezione “Area studio“. In questa seziona pubblico tantissimo materiale per migliorare l’interpretazione dei mercati finanziari, attraverso lo studio di grafici a barre.

Infine per fornire ulteriori indicazioni organizzo delle sessioni di coaching gratuito. Attraverso questo blog è possibile iscriversi per partecipare. Imparerai per basi per avviare il business del trading in modo sano e costruttivo.

Come fare trading online per sfruttare le diverse opportunità presenti nel settore

Il trading online può essere resto un business. Per fare questo è necessario concepire l’attività nel modo corretto, per operare con un rischio basso e variazioni di mercato ampie. Una volta messo a punto l’approccio è possibile affacciasi verso le diverse possibilità offerte dal settore. Di seguito ti riporto una serie di indicazioni per avere un quadro chiaro. Esistono diversi mercati e diversi strumenti:

  • Mercato dei cambi, il forex.
  • Azioni americane.
  • Azioni italiane.
  • Indici.
  • Commodity o materie prime.
  • Future.
  • Opzioni. (non mi riferisco alle opzioni binarie)

Il trading può essere praticato in tanti settori ed ogni settore fornisce delle opportunità. Ho scelto di lavorare in modo specifico nel mercato del forex e mi sono specializzato per migliorare il business verso questa direzione. Ma come puoi vedere non è l’unica direzione disponibile, sono a disposizione tante opportunità che possono essere sfruttate.

Larry Williams citazione 1Il mercato del forex ha vantaggi e svantaggi, come ogni settore. Si tratta di un mercato estremamente liquido che consente di operare in leva. Significa investire 1000$ e muovere 50.000$ o 100.000$, in base alla leva utilizzata. Questo consente di ottenere guadagni in base alla liquidità utilizzata e pertanto è possibile ottenere grandi guadagni, con un capitale ridotto. Un grande vantaggio che però devi saper sfruttare, poiché anche le perdite sono proporzionate al capitale utilizzato. E’ un grande strumento, ma che richiede una specifica competenza.

Per esempio operare con azioni italiane è diverso rispetto alle azioni americane. Sono sempre azioni, ma in mercati diversi e pertanto per sfruttare tali opportunità è necessaria una competenza specifica. Le azioni italiane sono poco liquide, ma consentono un attività intraday poco rischiosa. Mentre le azioni americane sono estremamente liquide e sono in grado di sviluppare ampie tendenze, attorno a determinati eventi.

C’è chi addirittura si specializza per operare solo sulle azioni delle squadre di calcio. Si tratta di azioni molto particolari, che in base ai risultati calcistici possono produrre tendenze ampie e veloci. Si tratta di un interessante opportunità, ma è necessario dedicarsi per acquisire una forte esperienza in questa direzione.

Le materie prime agricole sono in grado di produrre ampie tendenze in determinati periodi dell’anno, in base ai raccolti e al clima. Mentre gli indici in base all’andamento dell’economia sono in grado di configurare variazioni di mercato molto ampie e durature nel tempo.

Questo per fornirti una panoramica e per spiegarti che le opportunità ci sono, ma non è possibile coglierle tutte. E’ necessaria una competenza generale e poi una competenza specifica, in base al settore che sceglierai, per radicare il tuo business. Io ho fatto la mia scelta e mi sono impegnato per far crescere il mio business, nel mercato del forex.

Come fare trading online tramite un broker affidabile

Ogni settimana da anni ormai ricevo delle domande che mi giungono tramite gli utenti del blog. Una delle domande più ricorrenti è il consiglio sul broker. Gli utenti mi chiedono il broker migliore per operare. Io rispondo sempre che il broker non aiuta a guadagnare, pertanto chi parte da zero dovrebbe impegnarsi prima con un buon libro, piuttosto che cercare un broker.

Il broker è un partner importantissimo per operare in modo proficuo. Per fare un buon lavoro è necessario un broker affidabile, ma prima serve una persona preparata. Nel corso degli anni ho individuato diversi partner con il quale lavoro in modo sicuro e con grande vantaggio reciproco. Uno di questi partner è Swissquote.

Ma chi parte da zero non dovrebbe mettersi a cercare il broker, dovrebbe studiare un buon libro per porre basi forti, sul quale costruire il proprio business, basato sul trading.

I grandi trader che hanno prosperato grazie al business del trading

Citazione Alan Andrews 1Il business del trading nel corso della storia ha fatto arricchire tantissimi grandi esperti del settore. Molti di questi si sono impegnati per condividere il loro lavoro e i loro successi. Queste informazioni per noi sono materiale prezioso da studiare, per seguire un esempio.

Nel blog ho avuto modo nel corso di questi anni di scrivere alcuni articoli per dare visibilità ad una serie di storie. Per esempio Richard Dennis è stato un grandissimo trader. Aveva uno stile aggressivo ed era in grado di operare sfruttando la leva del rischio e la leva del tempo, contemporaneamente.

Solitamente queste due leve non vengono utilizzate insieme. Chi mira a sfruttare variazioni di mercato ampie (leva del tempo) opera con un rischio basso, per avere il tempo di far sviluppare ampie tendenze. Mentre chi sfrutta la leva del rischio, solitamente mira a fare intraday, per scappare via prima che il mercato possa venire contro.

Richard Dennis usava entrambe le leve e quando il mercato produceva variazioni di mercato ampie, con un rischio elevato, guadagnava milioni e milioni. Quando invece il mercato gli tornava indietro era in grado di gestire e accumulare milioni di perdite, senza preoccupazioni o coinvolgimenti emotivi, a quanto ci è dato sapere. Certamente però nel corso di 20 anni è stato in grado di far crescere 400$ in oltre 200 milioni di dollari.

Un altro esempio illustre e contemporaneo è Larry Williams. Diverse volte ha portato avanti progetti di trading dove con un capitale di 10 mila dollari è stato in grado di ottenere profitti superiori al milione di dollari. Poi abbiamo Ed Seykota che nel corso di 12 anni è stato in grado di far crescere un capitale di 5000 $ in oltre 15 milioni. E poi non si è fermato e ha creato un grande fondo di investimento.

Adesso entriamo nel territorio dei miliardari. Jim Simons ex matematico della NSA americana, guadagna circa 1,7 miliardi l’anno con il suo fondo di investimento. Poi abbiamo Paul Tudor Jones che per 28 anni consecutivi ha ottenuto profitti con il suo fondo di investimento. Un primato incredibile. Posso citare infine Ray Dalio che gestisce un fondo di 154 miliardi di dollari. Ti lascio immaginare i profitti.

Cosa hanno in comune questi grandi trader? Non hanno in comune la strategia di trading, ma tutti una volta acquisita una grande esperienza, si sono impegnati per mettere a punto metodi basati sull’utilizzo delle due leve già utilizzate da Richard Dennis, come da molti altri nel corso della storia.

Chiaramente dopo aver accumulato milioni e milioni non è più necessario sfruttare entrambe le leve insieme. Infatti adesso gli è sufficiente operare con un rischio basso, perché sono in grado di sfruttare la leva del capitale. Una terza leva che ti auguro di utilizzare in futuro.

La leva del tempo e la leva del rischio

Impara ad utilizzare queste due leve e più nessuno sarà in grado di fermarti. Usarle insieme è estremamente difficile e dispendioso. Ma per imparare è possibile utilizzare separatamente, prima la leva del tempo e poi la leva del rischio.

La leva del tempo si sfrutta lavorando su contesti in grado di produrre ampie variazioni di mercato. Con un rischio basso, per dare il tempo al mercato di sviluppare ampie tendenze. Per far sviluppare i profitti in questo modo, c’è bisogno di tempo. Pertanto se si lavora con un rischio basso è possibile aspettare i tempi del mercato, senza il rischio di una grande perdita. Lavorando con un rischio basso inoltre, le spese/perdite, sono sempre basse e quando il mercato sviluppa ampie tendenze, diventa possibile un grande profitto.

Quando invece si utilizza la leva del rischio, si opera con un rischio elevato e solitamente per un tempo ridotto, poiché c’è il rischio di una grande perdita. Si devono controllare da vicino le operazioni e lo stress è elevato. Si punta a fare intraday per chiudere il prima possibile.

Ancora una volta ci rendiamo conto che il trading è si strategia, ma in larga parte è una questione mentale. Tutti questi grandi trader sono stati in grado di sfruttare le leve insieme, poiché aveva il corretto approccio psicologico, oltre alle competenze tecniche.

Detto questo, se ti interessa il business del trading questa è una strada costruttiva, realistica ed entusiasmante. Non fare l’errore di voler utilizzare entrambe le leve senza una grande competenza, altrimenti il mercato ti punirà nel modo più duro. Molti commettono questo errore agli inizi. Se invece ti impegnerai a studiare, come tutti hanno fatto prima di noi e continuano a fare, allora ti metterai nella strada giusta per costruire un business solido.

Segnalo come ulteriore approfondimento di cultura generale questo articolo de Il Sole 24 Ore su Come Fare Trading partendo da zero.

7 Commenti

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Sono uno studente attivo ADV1, l’articolo lo trovo ben fatto e direi convincente per non inoltrarsi in questo campo da sprovveduti e con false illusioni. Ottime indicazioni anche sui libri.
    Grazie

  • Sono da poco diventato studente attivo e, devo dire che trai i tanti prodotti e formatori che vi sono nel web, ha scelto Stefano Mastria perchè mi ha fatto “VEDERE” dove potrebbe arrivare un Neo – Trader grazie al suo percorso di formazione.
    Ottime le informazioni BASE, i Riferimenti, Gli Obiettivi.

    Feedback: Avendo amici che sono cadute nella trappola dei tanti “VOLPONI” che contattano e offrono guadagni facili, per poi perdere TUTTO: io cercherei di dare ulteriori consigli.

    Del resto un OTTIMO lavoro, io Ri-sceglierei questo percorso.