Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Come fare trading: Devo prevedere il futuro?

Come fare trading Devo prevedere il futuroVediamo come fare trading usando solo le competenze previsionali. Quando ho iniziato l’attività cercavo, come molti, di vincere usando solo le competenze previsionali. Cercavo faticosamente, senza riuscirci, di prevedere lo sviluppo di una nuova tendenza. Quando non ci riuscivo, e capitava spesso, si consumava un dramma. Ogni spesa era un pesante colpo alla mia autostima, già traballante, visto che stavo facendo una cosa nuova per me e ne sapevo veramente poco.

Quando non ne potevo più, ho deciso che qualcosa doveva cambiare. Fermo il trading e mi metto a studiare. Scopro i libri di Van Tharp e imparo che le spese sono parte di un processo che porta al profitto e che le spese possono essere ridotte grazie alla gestione. Inoltre spiegava che puntare tutto solo sulle competenze previsionali è un grave errore (pensai, si me ne sono accorto anche io!), e che la chiave del business del trading sta nella gestione.

Come fare trading senza preoccuparti del futuro

Le competenze gestionali sono il business del trading. La parte previsionale ha un ruolo, ma per generare risultati stabili è necessario gestire spese e profitti. La gestione consente di garantire spese limitate ogni volta che le competenze previsionali falliscono. In questo modo è possibile selezionare una ricorrenza a basso rischio affidabile e poi grazie alla gestione è possibile garantire un piccola spesa, ogni volta che fallisce.

Fino a prova contraria nessuno riesce ad anticipare i mercati con successo tutte le volte. Chi lo afferma dice chiaramente una falsità. Una volta ad un evento ho ascoltato con disgusto, un relatore che affermava di essere riuscito ad avere profitti per tutto l’anno senza mai perdere. Fiero della sua conquista, mostrò ad un pubblico ignaro dei dettagli, una lista di ordini con profitti pari a 5 pips.

Chiaramente era un signore che sponsorizzava un broker molto commerciale, che aveva come uno obbiettivo acquisire una mandria di clienti (da macellare subito dopo), per assicurare tanti e fruttuosi ordini per il broker. I broker commerciali inviano sempre ad operare con rischio elevato e tanti ordini, poiché guadagnano in base al numero di ordini. Sfortunatamente il trader ne fa le spese, poiché per guadagnare deve preoccuparsi dell’esito degli ordini e del rischio complessivo della gestione. Più ordini e trading di breve termine garantisce al broker commerciale entrate sicure, perché non gli interessa l’esito degli ordini. Quindi è evidente che il signore in questione aveva uno scopo ben preciso, che non era quello di condividere qualcosa di costruttivo, ma semplicemente aiutare il broker a guadagnare. Clienti con una vita brevissima, poiché dopo poche settimane finiscono i soldi o semplicemente non ne possono più, infatti sono sempre a caccia di nuovi clienti.

Questo modo di lavorare ha cambiato tutto. Ho capito che dovevo concentrarmi su alcune opportunità, che rispondevano meglio da un punto di vista previsionale. Poi dovevo creare dei metodi gestionali per garantire spese limitate con le opportunità infruttuose e dovevo preoccuparmi di ridurre il rischio per quelle opportunità che presentavano un potenziale da sfruttare.

Prima le opportunità vengono selezionate, studiando i mercati passati. Poi è necessario studiare il ventaglio di reazioni che sono in grado di produrre. Alcune di queste sono sempre infruttuose, mentre altre sempre profittevoli. Conoscendo cosa produce ogni anno la ricorrenza è possibile pianificare un certo accumulo di spese e quante opportunità infruttuose sono necessarie per giungere ad una reazione sufficientemente ampia da generare un profitto.

Come fare trading con una gestione perfetta

L’obbiettivo di questo tipo di trading è progettare una gestione perfetta, non una previsione perfetta, perché semplicemente non è possibile. Siamo consapevoli a questo punto dei limiti previsionali e quindi come insegna Van Tharp aggiriamo il problema. L’importante è avere un idea chiara dell’obbiettivo da raggiungere, poi il modo si trova sempre. L’importante è essere flessibili e cambiare strada, se non funziona. L’errore commesso all’inizio è stato quello di rifiutare una nuova via, per raggiungere il mio obbiettivo. Incolpavo me stesso ed ero convinto di non avere le capacità, mentre invece era solo un approccio sbagliato.

Anche il rapporto psicologico con le spese è cambiato. Prima ad ogni spesa accumulata ero come uno straccio. Erano veramente giornate difficili da tollerare. Dopo aver capito come funziona il business del trading, le spese sono diventate parte di un processo che è normale. So quante ne devo accumulare e programmo un esposizione necessaria per trovare un opportunità che genera i maggiori profitti.

Per conoscere maggiormente il funzionamento del business del trading puoi consultare le registrazioni di una serie di webinar svolti nel corso degli ultimi mesi. Questa serie si chiama corso di trading in 10 passi e ho spiegato tutto, partendo da zero. E’ la nuova versione, del corso registrato qualche anno fa, che comunque è utile per studiare diversi temi collegati.

0 Condivisioni
Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.