Come ho migliorato il mio trading, con il libro Day Trading di Joe Ross

Come ho migliorato il mio trading, con il libro Day Trading di Joe RossDay Trading” di Joe Ross lo consiglio sempre a tutti da anni. E’ un ottimo libro per studiare i primi argomenti necessari per conoscere il business. Contiene sia argomenti tecnici, sia argomenti psicologici per aiutare il trader ad approcciarsi correttamente. Lo scopo di questo articolo è condividere alcuni dettagli, per facilitare lo studio dei primi argomenti.

Joe all’inizio spiega come utilizzare il libro, e invita i lettori a raccogliere le informazioni presenti, per integrarle nel proprio trading, senza cercare di imitare il suo trading. Questo perché ogni trader deve lavorare per creare il proprio trading, adatto alle proprie esigenze. L’errore più comune fra i trader novizi, sta proprio nel cercare la strategia perfetta per trarre profitto, senza mettere niente di proprio. I libri di trading migliori non spiegano dove entrare a mercato e non promettono facili guadagni.

Day Trading di Joe Ross per studiare le basi

Day Trading di Joe Ross, Ross Hook

Gli argomenti che hanno dato il via alla mia attività di trading, sono sicuramente i Pattern 123, i Ross Hook, La Legge dei Grafici, la TTE, la gestione degli stop a tempo e stop manuali. Poi a pagina 296 consiglio di dare uno sguardo al “Metodo del Vero Trend“. Si tratta di una sezione utile per capire come funziona il trading e come il trader deve lavorare per generare risultati in modo stabile nel tempo.

Ho passato molti giorni a studiare e ristudiare nei minimi dettagli la sezione dedicata al “Metodo del Vero Trend”, poiché mi è stata utile per capire finalmente, che dovevo gestire le spese come qualcosa di positivo e utile, per giungere al maggior profitto. Joe spiega infatti come si approccia al trading, giorno per giorno. Come seleziona un opportunità e come questa genera piccole spese, oggi, domani e così via, fino ad agganciare un trend per accumulare profitto giorno per giorno. Tutta la spiegazione mi è servita per costruire un approccio mentale solido e realistico, mirato da dare continuità alla gestione.

Il trading è in grado infatti di generare risultati, quando il trader diviene capace di gestire le spese e le problematiche di tutti i giorni, poiché i profitti si trovano appena oltre le spese e le problematiche quotidiane. Se un grande trader come Joe Ross non genera profitto con tutte le operazioni e si fa strada fra spese e problematiche, come potevo sperare guadagnare sempre ogni volta? In questo modo ho capito che dovevo lavorare per migliorare le capacità previsionali, ma dovevo dare spazio al lavoro gestionale. Questo stesso argomento poi l’ho ritrovato, seppur con parole diverse, da molti altri autori, per esempio Van Tharp.

Di seguito riporto un video, preso dal canale youtube di Trading Educators, con la registrazione di un webinar svolto da Guido Albi Marini, il responsabile Italo-Svizzero, dove spiega le basi, utili per approfondire lo studio del libro. Ho inserito anche un breve estratto del libro, per mostrare le illustrazioni e come vengono spiegati gli argomenti.

I libri di trading sono strumenti di lavoro

Quando consiglio questo libro ricevo spesso l’obiezione, “ma costa 150 euro!!”. Rispondo sempre che i libri per il trader sono strumenti di lavoro e che è necessario spendere per iniziare, come minimo 300/500 euro, per attingere ad un buon numero di informazioni. Quando ho iniziato la mia attività di trading, spesi molto di più, anche perché non potevo chiedere consiglio a nessuno. Quindi fui costretto a comprare anche tanti libri del tutto inutili. Inoltre l’investimento in termini economici è solo l’inizio, poiché l’investimento maggiore deve essere svolto in termini di tempo e lavoro, per trarre qualcosa di buono dai libri.

Per facilitare l’acquisto dei libri e per facilitarne lo studio, condivido quì nel blog e nella Community Trend Following University, tante informazioni.

Spesso ripeto durante i Webinar della Community che i libri di Joe Ross sono grandi strumenti di lavoro. Sono i primi libri che ho studiato per capire il business del trading e periodicamente li riprendo per immergermi nuovamente fra le rassicurati parole di Joe. I libri, Il Trading con il Ross Hook e Trading come Business secondo me sono la naturale continuazione di Day Trading, per uno studio sia tecnico, che psicologico.

Vediamo come studiare il libro Day Trading

  • Introduzione, pagina 12, ….il trader saggio cercherà di incorporare…
  • Introduzione, pagina 12, ….filtro ogni trade attraverso i grafici di intervallo temporale più lungo…
  • Capitolo 1, pagina 17, …l’utilizzo corretto di dati intraday è molto difficile…
  • Capitolo 1, pagina 18, …l’importanza di imparare a riconoscere come un grafico appare prima di un forte movimento…
  •  Capitolo 2, pagina 27, La legge dei grafici
    • …con una corretta applicazione e interpretazione, un grafico a barre può rivelare schemi di prezzo molto potenti..
    • ..il solo modo per acquisire sicurezza con gli schemi di prezzo è vederli in azione…anche quando non funzionano..
  • Capitolo 2, pagina 28, Un grafico è un grafico
    • Capitolo, 2, pagina 28, Formazioni 123
    • Capitolo 2, pagina 34, Ledge
    • Capitolo 2, pagina 35, Trading range e Ross Hook
  • Capitolo 4, pagina 47, …la rottura del punto di un Uncino di Ross che si è formato su un grafico settimanale è un evento molto più significativo..
  • Capitolo 4, pagina 47, …l’ampiezza del movimento visto in un maggiore intervallo temporale quasi sempre ci fornisce una migliore opportunità…
  •  Capitolo 7, pagina 77, L’entrata Trader Trick
    • …il trading è un business dove chi ha più conoscenza ha vantaggi su chi ne ha meno..
    • …gli operatori interni dei mercati sono estremamente consapevoli degli accumuli di ordini in questi punti..
    • …un’attività imprenditoriale che riesce regolarmente a realizzare profitti può prosperare… pagina, 87
  • Capitolo 8, pagina 91,  Dove posizionare gli stop
  • Capitolo 10, pagina 101, L’importanza di registrazioni accurate
    • …cerco di tenere traccia di dove sono in ogni momento…
    • …per fare tutto ciò devono essere un gestore straordinario…
    • …voglio tenere la mia “casa” di trading pulita e ordinata…
  • Capitolo 12, pagina 109, Un piano di trading
    • …il mio metodo di selezione mi obbliga a vedere il quadro di insieme… pagina, 111
  • Capitolo 15, pagina 139, Le congestioni sono importanti
  • Capitolo 16, pagina 145, Atteggiamento mentale
  • Capitolo 17, pagina 155, Cercare il meglio
  • Capitolo 18, pagina 163, Il terzo contratto
  • Capitolo 19, pagina 171, Strategie e tattiche
  • Capitolo 26, pagina 233, Trasformare i day trader in position trade
  • Capitolo 30, pagina 296, Metodo del vero trend

Day Trading di Joe Ross, introduzione, pagina 12, ….il trader saggio cercherà di incorporare…

In questa sezione del libro Joe Ross pone subito una premessa: Il trader saggio cercherà di incorporare le informazioni messe a disposizione, senza cercare di emulare quello che faccio io. In buona sostanza invita a studiare il materiale messo a disposizione per integrarlo nel proprio trading, senza cercare la strategia pronta pronta all’uso. Il libro contiene tecniche, intuizioni, studi, tutto ottimo materiale sul quale è possibile riflettere per migliorare il proprio business in questo settore. Il libro non tratta specificatamente di trading sul forex, ma di trading in generale e nello specifico della sua esperienza nel mondo dei future. Grazie quindi ad un lavoro di studio ed integrazione è possibile migliorare anche il trading sul forex.

Introduzione, pagina 12, ….filtro ogni trade attraverso i grafici di intervallo temporale più lungo…

Attraverso questa pare del libro ho imparato a guardare i grafici strategici (annuale, trimestrale, mensile, settimanale e giornaliero) prima dei grafici operativi, per contestualizzare le opportunità. Per esempio so che a mercato si possono trovare tanti ottimi schemi di prezzo, ma non tutti offrono un potenziale da sfruttare. I grafici strategici sono in grado di conferire all’opportunità una prospettiva e questo consente di distillare le migliori opportunità, prima in base al contesto e poi in base allo schema di prezzo.

Capitolo 1, pagina 17, …l’utilizzo corretto di dati intraday è molto difficile…

La stragrande maggioranza degli avventori occasionali si illude di poter fare trading con i dati intraday, per conseguire un risultato più velocemente. Un grandissimo errore poiché i time frame intraday sono in grado di produrre variazioni di mercato brevi e con dinamiche di mercato decisamente più complesse. Il day trading è più faticoso e se fatto male porta velocemente spese e problematiche, mentre il trading di posizione o di lungo termine, basato su poche opportunità, meglio si presta al neofita, a patto che non abbia fretta di guadagnare domani.

Capitolo 1, pagina 18, …l’importanza di imparare a riconoscere come un grafico appare prima di un forte movimento…

Un formidabile consiglio per studiare gli schemi di prezzo e le loro reazioni. Per realizzare un profitto con il trading, sono necessarie variazioni di mercato ampie, più sono ampie più ampio è il profitto che ne consegue. Pertanto studiare i grafici passati partendo dalle tendenze, consente di rilevare cosa da vita alle variazioni di mercato più interessanti e pone le basi per costruire una competenza previsionale solida, basata sulla realtà. Lavorando in questo modo emergono una serie di schemi di prezzo, che sono in grado di sviluppare tendenze.

Capitolo 2, pagina 27, La legge dei grafici

In questa sezione Joe Ross spiega una serie di schemi di prezzo. Spiega che attraverso i grafici a barre è possibile rilevare schemi di prezzo potenti e questo consente di migliorare le proprie capacità previsionali. Inoltre insegna che è utile studiare le formazioni quando funzionano, ma anche quando non funzionano. Dagli schemi di prezzo si sviluppano una serie di possibilità. Un ventaglio di possibili reazioni, sul quale è possibile ragionare per definire con una certa precisione i propri approcci gestionali. Grazie a questo lavoro di pianificazione il trader si prepara ad operare conoscendo il mercato nei minimi particolari e questo contribuisce fra le altre cose ad azzerare le interferenze emotive.

Capitolo 2, pagina 28, Un grafico è un grafico

Un grafico a barre indica il comportamento della liquidità presente a mercato. Dai grafici è possibile rilevare comportamenti più semplici e più complessi. Questo va al di la del mercato, pertanto queste informazioni sono valide per studiare il trading su ogni mercato. Io concentro la mia attenzione sul mercato dei cambi, ma è possibile sfruttare gli schemi sui future, sulle materie prime, etc.

Capitolo 4, pagina 47, …la rottura del punto di un Uncino di Ross che si è formato su un grafico settimanale è un evento molto più significativo..

Ho imparato attraverso questa sezione a valutare l’importanza degli schemi di prezzo in base al time frame. Un Ross Hook o una congestione settimanale tende a fornire una prospettiva più ampia, rispetto ad una formazione identica ma sul time frame giornaliero. La differenza è ancora maggiore quando si osservano i time frame intraday, pertanto è utile studiare i time frame strategici per stabilire prospettive durature, per lavorare allo sviluppo di ampie tendenze. Chi concentra l’attenzione solo sui time frame intraday, limita le proprie possibilità a variazioni di mercato brevi e deludenti.

Capitolo 4, pagina 47, …l’ampiezza del movimento visto in un maggiore intervallo temporale quasi sempre ci fornisce una migliore opportunità…

Nuovamente porta l’attenzione sui time frame strategici, per anticipare variazioni di mercato più ampie. Il libro tratta il day trading, ma lo fa con saggezza e con la dovuta attenzione. Non promuove un sistema superficiale di breve termine, ma una serie di elementi per creare un ecosistema di tecniche e metodi per riconoscere le migliori condizioni di mercato, per fare day trading, ma anche trading di posizione. Spiega tra le altre cose di non limitare i propri obbiettivi a trading intraday e che è utile lasciarsi una porta aperta verso il trading di posizione.

Capitolo 7, pagina 77, L’entrata Trader Trick

La TTE di Joe Ross mi ha insegnato a capire come lavorano i trader istituzionali e come si può trovare liquidità a supporto, per lo sviluppo delle tendenze. Fornisce una ricostruzione, per comprendere il lavoro dei large trader e le loro priorità. Questo è utile per seguire la direzione della maggior parte della liquidità, quando questa si muove. E restare fermi quando stagna. Spiega anche, che la conoscenza rende i trader maggiormente competitivi.

Capitolo 8, pagina 91,  Dove posizionare gli stop

Una formidabile introduzione alla gestione degli stop loss. Le diverse possibilità e le tecniche collegate. Informazioni utili per chi inizia a studiare. Prosegue poi con una sezione dedicata alla gestione del capitale.

Capitolo 10, pagina 101, L’importanza di registrazioni accurate

Come redigere un bilancio e come studiare i dati operativi. Ogni gestione restituisce dei dati. Queste informazioni indicano, al di la del risultato, il tipo di gestione che stiamo portando avanti. In questo modo è possibile fare emergere difetti del piano di trading o difetti applicativi del trader. E’ necessario studiare questi dati a freddo, per avere un quadro completo a 3/6/12 mesi. Grazie a questa sezione ho capito come il business del trading deve essere portato avanti, in modo ordinato e scientifico, senza interferenze emotive e senza fretta.

Capitolo 12, pagina 109, Un piano di trading

Lo strumento per conseguire un risultato è il piano di trading, indica la direzione da intraprendere. Ogni piano produce un risultato, che tuttavia dipende in larga parte dalla persona, pertanto piani di trading universalmente validi per tutti non possono esistere. La strategia di trading viene messa a punto studiando i singoli processi che la compongono. Tale lavoro restituisce dei dati, come precedentemente spiegato, che consentono lo studio del livello qualitativo della gestione, per sviluppare miglioramenti tecnici ed ottimizzazioni applicative da parte del trader.

Capitolo 30, pagina 296, Metodo del vero trend

Sono stato sempre attratto da questa sezione, come ho già spiegato. Non mi ripeto su questo.

Durante la sessione registrata in live streaming ho spiegato alcuni dettagli del libro

Autore dell'articolo

Mi occupo di trading, in particolare di Trend Following. E’ un tipo di trading che sfrutta ampie variazioni di mercato, attraverso una pianificazione accurata. E’ un business con una gestione molto simile ad un impresa tradizionale, non è un trading emotivo o istintivo. Può essere praticato con una programmazione e può essere trasferito ad altre persone, per lavorare in Team. Nel 2014 ho creato questa Community con lo scopo di formare Team di Trader Esperti per collaborare allo sviluppo del business.
2 Risposte
  1. carmen

    Buonasera perchè non si inserisce un alert sul calendario? Se si potesse inserire un avviso su i-calendar sarebbe meglio. A volte mi dimentico che ci sia il webinar

Fai una domanda o commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GDPR