Tecniche di trading

Come individuare la strategia di trading dei large trader

Partiamo dal presupposto che i mercati finanziari sono costruiti e manipolati. Non ci soffermeremo sugli aspetti etici di questa cosa, ma piuttosto sugli aspetti pratici per migliorare il business del trading. Per lavorare seguendo i large trader e per evitare il rischio di posizionarsi in contrasto con loro.

I large trader muovo la maggior parte della liquidità presente a mercato. Questo gli consente di muovere il mercato, per invogliare altri large trader a supportare lo sviluppo di nuove tendenze. Tutto questo avviene oltre determinati punti chiave, che costituiscono i punti di riferimento di tutta la strategia di trading.

Tutto quello che spiego a riguardo è frutto di una mia ricostruzione. Mi impegno solo a rilevare le evidenze per trovare margini di prevedibilità da sfruttare. Tale tecnica, frutto di una ricostruzione di eventi, funziona e questo è quanto mi basta per continuare ad impiegarla per la mia attività di trading.

Il mercato del forex e le sue caratteristiche uniche

I tassi di cambio hanno la caratteristica di lavorare all’interno di ampi range annuali. Le varie coppie pertanto configurano tendenze all’interno di specifici massimi e minimi annuali. Il mercato del forex se sviluppa una tendenza rialzista su EurUsd, tanto per fare un esempio, tenderà a raggiungere il massimo storico, nel corso degli anni, senza superarlo in modo significativo. Raggiunto il massimo storico tenderà ad invertire per raggiungere, nel corso degli anni, il minimo storico. Poi nuovamente tenderà ad invertire.

Perché avviene questo? Avviene perché i tassi di cambio lavorano bene all’interno di un range annuale, che costituisce la fascia di equilibrio tra le politiche monetarie dei singoli paesi. Solo in caso di cambiamenti radicali, le banche centrali sono portate a cambiare le loro strategie e questo genera nuove ed ampie tendenze, oltre i range annuali. Questo capita molto di rado, infatti i mercati finanziari e quindi anche il forex, tendono a confermare vecchie abitudini consolidate.

Pertanto attorno a questa evidenza vedremo come rilevare le strategie di trading dei large trader, per anticipare lo sviluppo di ampie tendenze e per evitare di operare contro di loro, poiché questo sarebbe controproducente per il business del trading.

Come rilevare la strategia di trading dei large trader

Ai large trader interessa una cosa sola, sviluppare ampie tendenze insieme ad altri large trader, per realizzare un profitto. Con ampia tendenza mi riferisco ad una tendenza che solitamente si configura nel corso di una settimana, fino ad oltre un mese.

I large trader lasciano delle tracce, che se individuate, possono essere sfruttate per anticipare lo sviluppo delle tendenze. Non si tratta, come vedremo, di una tecnica infallibile, ma quando funziona consente di anticipare un nuovo trend, con tutti i vantaggi connessi. Quando invece delude le aspettative, il trader deve essere dotato di una strategia per la gestione del rischio, per garantirsi spese di piccola entità.

Gli indizi lasciati dai large trader

Regole naturali dei mercati finanziari, come nascono le tendenze2 sono gli indizi principali che sfruttiamo per comprendere la strategia di trading dei large trader. Si tratta delle chiusure giornaliere oltre determinati livelli chiave e le barre di collasso, in prossimità degli stessi punti. In questo articolo “Come nascono le tendenze” ho anticipato qualche dettaglio su questo argomento.

Per filtrare adeguatamente una chiusura giornaliera è necessario un approfondimento sui punti di riferimento da utilizzare, poiché non sono tutti uguali. E’ necessario trovare i supporti e le resistenze giusti, con un importanza storica ed una conferma recente. E’ preferibile utilizzare dei livelli tondi come insegna John Murphy nel suo libro “Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari”. Per approfondire questa cosa dei livelli di prezzo ti consiglio di consultare questo articolo “Perché è preferibile utilizzare i livelli di prezzo tondi“.

Una chiusura giornaliera oltre un livello tondo, con un importanza storica ed una conferma recente, costituisce un primo indizio. Indica la presenza di liquidità a supporto. Significa che un large trader ha spostato il prezzo oltre il livello tondo e ha trovato altri large trader disposti a fornire liquidità, per lo sviluppo di una nuova tendenza.

Mentre un collasso oltre un livello tondo, indica la mancanza di liquidità a supporto per lo sviluppo di una nuova tendenza. In pratica i large trader hanno provato a trovare liquidità a supporto, ma nessuno ha contribuito allo sviluppo del trend.

Questi tentativi falliti possono ripetersi molte volte, fino a quando non si ottiene una chiusura che conferma la presenza di liquidità a supporto, e anticiperà lo sviluppo di un prossimo trend.

Le chiusure non sono tutte uguali, alcune sono più importanti di altre

Una chiusura giornaliera oltre un massimo giornaliero sarà in grado di produrre una tendenza con una prospettiva di breve e medio termine. Significa una tendenza nel corso della prossima barra giornaliera ed eventualmente nel corso della settimana.

Mentre una chiusura giornaliera, oltre un massimo settimanale, sarà in grado di anticipare lo sviluppo di una tendenza di medio e lungo termine. Quindi una tendenza sviluppata nel corso della settimana e oltre la settimana. La prospettiva cambia ancora di più oltre un massimo mensile, trimestrale e annuale, tendendo però conto della fascia di equilibrio.

Per migliorare il margine previsionale è possibile sfruttare anche gli schemi di prezzo. Tali schemi possono essere utilizzati per anticipare lo sviluppo di ampie tendenze, con prospettive molteplici. Su questo adesso non ci soffermeremo, ma devi sapere una chiusura giornaliera oltre uno schema di prezzo, acquisisce una prospettiva più ampia, rispetto ad una chiusura oltre una singola barra.

Pertanto per far emergere il disegno dei large trader, studiamo le tendenze, le chiusure e gli schemi di prezzo. Tutto se usato adeguatamente, consente di anticipare lo sviluppo di ampie tendenze.

Come far emergere la strategia di trading dei large trader e come sfruttarla a proprio favore

Durante le sessioni di coaching gratuito faccio una serie di esempi, perché un esempio pratico vale più di 1000 parole. Cmq di seguito cercherò di fornirti tutti gli elementi per comprendere questa tecnica.

Vediamo i passi necessari per far emergere la strategia di trading dei large trader e per operare seguendo il loro lavoro:

  1. Rilevo prima di tutto la direzione della tendenza primaria.
  2. Rilevo lo stato della tendenza ed il ciclo di mercato.
  3. Rilevo i livelli tondi più significativi attorno al prezzo attuale.
  4. Rilevo gli schemi di prezzo strategici, su mensile e settimanale.
  5. Rilevo lo schema dal quale nascerà la nuova tendenza e definisco il livello tondo (in rosso).
  6. Attendo oltre il livello tondo, una chiusura giornaliera.
  7. Oltre tale chiusura, in presenza di prese di profitto ridotte (vedi Teoria di Dow), attenderò lo sviluppo di una nuova tendenza.
  8. In base al range annuale, in base allo schema di prezzo ed in base al livello tondo, determinerò la prospettiva operativa.

Fino al punto 5 mi dedico per far emergere la strategia di trading dei large trader, poiché pone le basi per lo sviluppo di un ampia tendenza. Dal punto 6 invece mi dedico per seguirla. Nella sezione “Analisi Tecnica” puoi trovare alcuni esempi.

Stefano Mastria

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Aggiungi un commento

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.