Come studiare il libro “Analisi tecnica dei mercati finanziari” di John Murphy

Vediamo le parti che ritengo più interessanti e sul quale ho portato la mia attenzione per lo sviluppo dei miei metodi e delle mie strategie di trading. Si tratta di un consiglio soggettivo basato sulla mia esperienza e sul mio modo di lavorare, pertanto mi sono dedicato ad approfondire determinate aree del libro, mentre altre saranno oggetto di studio futuro o semplicemente non verranno utilizzate per la mia attività, pur avendo grande valore.

Analisi tecnica dei mercati finanziari di John Murphy, indice delle aree che ritengo più interessanti

  • capitolo 1, pagina 1, La filosofia dell’analisi tecnica
    • Il mercato sconta tutto
    • I prezzi si muovono dentro un trend
    • La storia si ripete
  • capitolo 1.3, pagina 4, L’analisi tecnica e il timing
  • capitolo 1.11.2, pagina 13, Il passato può essere utilizzato per predire il  futuro?
  • capitolo 2, pagina 17, La teoria di Dow
    • Gli indici scontano tutto
    • Il mercato ha 3 trend
    • Il trend primario ha tre fasi
    • Il trend è in atto fino a che non esiste un segnale definitivo di inversione di tendenza
  • capitolo 4, pagina 36, Concetti fondamentali di trend
    • Il trend ha tre direzioni
    • Il trend ha tre classificazioni
    • Supporti e resistenze
      • La psicologia del supporto e della resistenza
      • L’importanza dei numeri tondi come supporto o resistenza
    • Linee di tendenza
    • L’importanza del numero 3
    • Linea del canale
    • Percentuale di ritracciamento
    • Reversal day
    • Weekly e monthly reversal day
  • capitolo 5, pagina 79, Le principali formazioni di inversione
  • capitolo 6, pagina 101, Formazioni di continuazione
  • capitolo 8, pagina 143, Grafici di lungo periodo
    • L’importanza della prospettiva di lungo periodo
    • I grafici di lungo periodo non si adattano al trading
    • Tutto il capitolo è utile
  • capitolo 12, pagina 229, I candlesticks giapponesi (a cura di Gregory Morris)
  • capitolo 13, pagina 247, La teoria Elliott Wave o della Onde di Elliott
    • Note storiche
    • Aspetti fondamentali del principio Elliott Wave
    • Correlazione tra la Elliott Wave e la Teoria di Dow
    • Tutto il capitolo è utile
  • capitolo 14, pagina 269, I cicli temporali
  • capitolo 16, pagina 309, Gestione patrimoniale e tattiche operative

In sintesi sono questi gli argomenti che utilizzo e che certamente mi hanno aiutato a migliorare l’attività. Di seguito voglio riportare una breve sintesi per ogni capitolo e poi un video dove posso fornire un contributo a voce, con il libro alla mano.

capitolo 1, pagina 1, La filosofia dell’analisi tecnica

Il libro inizia con una spiegazione dell’analisi tecnica, specificando che si tratta di uno studio del movimento del mercato. Si tratta di una esposizione generale, non specifica per il mercato del forex, ma è utile per comprendere molti concetti. Spiega che “il mercato sconta tutto“, quindi tramite l’osservazione dei grafici è possibile accedere ad un dato finale e definitivo. “I prezzi si muovono in trend” e quindi spiega che è necessario studiare il comportamento delle tendenze, ed infatti nel capitolo 4 fornisce una dettagliata spiegazione. “La storia si ripete” è una parte importantissima per comprendere che i mercati finanziari tendono a ripetere comportamenti ciclici, che possono essere identificati e sfruttati per anticipare le variazioni di mercato. Infatti il trader deve puntare a studiare i comportamenti ripetitivi presenti sui mercati consolidati, evitando così i mercati nuovi e con poca storicità. Come del resto insegna anche Larry Williams, e cito una frase detta durante un intervista su CNBC “…cerco mercati consolidati per operare su contesti semplici e ripetivi, non mi interessano i contesti rischiosi e che forniscono troppe incognite…”

capitolo 2, pagina 17, La teoria di Dow

La teoria di Dow è un tassello fondamentale per ogni trader o professionista del settore. Spiega il comportamento delle tendenze e come è possibile anticiparne gli sviluppi. Ha una importantissima funziona strategica per individuare con successo quei contesti che presentano un potenziale di continuazione. Ho scritto tempo fa un articolo per spiegare a parole mie la Teoria di Dow.

capitolo 4, pagina 36, Concetti fondamentali di trend

Per approfondire la teoria di Dow successivamente John Murphy si dedica a spiegare la struttura delle tendenze, la differenza tra le tendenze primarie e le tendenze secondarie. Tratta ed approfondisce moltissimo il concetto di supporto o resistenza spiegando l’importanza dei numeri tondi. Ho spiegato in un video precedente il mio “metodo per trovare liquidità a supporto” che utilizza proprio questa parte del libro.

Inoltre spiega il discorso dei ritracciamenti e come misurare il livello delle prese di profitto per rilevare un contesto di trend con un potenziale di continuazione. Le trend line o linee di tendenza e come utilizzarle con diversi approcci assolutamente validi. Infine i contesti di inversione da rilevare a scopo strategico ed operativo. Insomma un intero capitolo da studiare da cima a fondo.

capitolo 8, pagina 143, Grafici di lungo periodo

Nel capitolo 8 spiega l’importanza dei grafici di lungo periodo per stabilire prima una prospettiva strategica. Mi è servita questa sezione per imparare a guardare prima il contesto generale, stabilire una prospettiva e solo dopo valutare un opportunità di trading. Grazie a questo approccio infatti le opportunità di trading acquistano valore in base al contesto strategico nel quale si trovano, e non grazie ad una sola formazione formazione giornaliera o H4/H1. In questo modo è possibile puntare ad una gestione dall’elevato livello qualitativo, con poche opportunità nel corso dell’anno, ma in grado di produrre variazioni di mercato ampie.

capitolo 12, pagina 229, I candlesticks giapponesi (a cura di Gregory Morris)

Gregory Morris è un esperto analisi candlesticks e mette a disposizione un suo contributo nel libro, per spiegarne le varie forme. E’ una sezione utile per imparare a leggere in modo profondo il comportamento del mercato, tramite la lettura delle barre o delle candele. Grazie a questa competenza è possibile leggere una parte significativa del comportamento della liquidità presente a mercato. Una versione semplificata e più specifica per il mercato del forex è presente nella sezione “Regole naturali dei mercati finanziari“, dove spiego il comportamento della barra di trend e della barra di collasso, rispetto ai livelli di prezzo e rispetto alle tendenze.

capitolo 13, pagina 247, La teoria Elliott Wave o della Onde di Elliott

Chi studia la Teoria di Dow, non può non studiare la Teoria delle Onde di Elliott. Ralph Nelson Elliott all’epoca prese la Teoria di Dow e si dedico ad approfondirla. Pertanto un corretto studio delle tendenze deve iniziare con la Teoria di Dow e deve continuare con la Teoria Elliott Wave. Nel blog è presente anche un articolo sull’argomento.

Nel video spiego i contenuti del libro e le parti già citate

Autore

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.
1 Response
  1. Roberto De Putti

    Analisi tecnica dei mercati finanziari di J. Murphy è sicuramente il primo libro che un aspirante trader deve leggere e soprattutto studiare attentamente, ed allo stesso tempo il primo libro che un trader navigato deve tenere sulla sua scrivania per rinfrescarsi periodicamente la memoria !!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.