Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Corso analisi tecnica per principianti

Corso analisi tecnica per principiantiQuesto Corso Analisi Tecnica per principianti è utile per comprendere i vantaggi ed i limiti delle competenze previsionali. E’ possibile quindi rilevare dei contesti strategici con un grande potenziale, ma è opportuno premettere che questo non è sufficiente per generare risultati. E’ necessario comprendere che si tratta di parte, di un lavoro più ampio. Ti segnalo a questo proposito la registrazione di un webinar svolto di recente, dove ho spiegato tutto il processo necessario per giungere ad un profitto.

Il Corso Analisi Tecnica per principianti

Studiamo, per anticipare i mercati, le ricorrenze a basso rischio (video e articolo per approfondire questo tema) di tipo sistemico e di tipo non sistemico. Questo lavoro consente di operare seguendo eventi noti e ricorrenti. Le ricorrenze sistemiche sono parte della struttura dei mercati finanziari. Cioè i mercati per funzionare devono assumere specifici comportamenti. Noi li studiamo per sfruttare un margine previsionale.

Il margine previsionale a volte fallisce, altre volte invece va pienamente a buon fine. Quando tale potenziale si esprime, siamo in grado di tradurre questo lavoro in profitto. Quando invece non è possibile ci impegniamo a produrre piccole spese. Consulta la registrazione del webinar, per approfondire il tema della gestione e comunque più in generale il funzionamento del business.

Corso analisi tecnica: Le regole naturali dei mercati finanziari

Lo studio riguardante le ricorrenze a basso rischio di tipo sistemico, lo chiamo “Regole Naturali dei Mercati Finanziari“. In questa sezione dedicata del blog riporto una serie di studi. Spiego il funzionamento delle barre di trend, e come sfruttare un margine previsionale, per anticipare una giornata o una settimana di trend.

Poi spiego come funzionano i segmenti di trend e come misurare l’anzianità di un ciclo di mercato, contando semplicemente il numero di barre. Le cose più semplici sono sempre le migliori. Infine ho fornito una dettagliata descrizione di come nascono le tendenze e di come i large trader operano per rilevare la presenza di liquidità a supporto.

Tutto questo è utile per anticipare i mercati, quando funzionano senza interferenze emotive. Possiamo utilizzare l’analisi tecnica e queste ricorrenze, quando il mercato non è emotivo. Quando il mercato è influenzato da notizie ed eventi, diventa emotivo e quindi rischioso. Un mercato rischioso non è un ambiente adatto per generare profitti, pertanto evitiamo i mercati quando sono rischiosi. Trarre un profitto partendo dalle ricorrenze a basso rischio, consente di pianificare un lavoro mirato e preciso, in grado di generare risultati stabili nel tempo. Ogni articolo segnalato nella sezione Regole Naturali è completo di video alla lavagna, dove tutto è spiegato nei dettagli.

Corso analisi tecnica: Gli schemi di prezzo

Gli schemi di prezzo invece fanno parte delle ricorrenze a basso rischio di tipo non sistemico. Anche in questo caso vengono sfruttate delle ricorrenze poco rischiose, ma che devono essere studiate in modo diverso. Gli schemi possono essere individuati e producono una serie di reazioni che possono essere studiate, ed in base a questo è possibile definire una gestione puntuale.

Gli schemi principali sono costituiti dalle congestioni e dai Ross Hook, per quando mi riguarda. Lavoro principalmente sul mercato dei cambi e questa è una base affidabile per svolgere un buon lavoro, per garantire un buon numero di opportunità nel corso dell’anno.

Le congestioni non sono tutte uguali, come anche i Ross Hook. E’ necessario contestualizzare ogni schema, affinché sia possibile sfruttare un margine previsionale affidabile. Il contesto strategico all’interno del quale si trova lo schema è più importante dello schema stesso. Nei video che ho pubblicato a margine degli articoli segnalati, spiego tutto quello che c’è da sapere sugli schemi di prezzo. Come contestualizzare, come ricercali e come studiare le reazioni.

Vediamo 3 esempi molto semplici: Una congestione settimanale di oltre 5 barre, se si trova all’interno di una tendenza primaria mensile, all’inizio del suo ciclo, è in grado di produrre una prospettiva di lunghissimo termine (2 settimane di trend e oltre). Mentre una congestione giornaliera di oltre 10 barre, che si trova all’inizio di un ciclo di mercato settimanale (2/3 barre settimanali laterali, dopo un trend), è in grado di produrre una prospettiva di medio (un trend nel corso della settimana del setup) e lungo termine (un trend oltre la settimana del setup). Oppure un Ross Hook giornaliero, dopo lo sviluppo di una prima barra di trend settimanale, è in grado di produrre una prospettiva di breve (intraday) e medio termine.

In base alla storia dello schema, viene definita una gestione precisa, concepita per massimizzare il risultato quando il mercato produce un trend e ridurre le spese quando reagisce in modo infruttuoso. Chiaramente tale lavoro di ricerca è utile anche per non rischiare di operare con un obbiettivo di breve termine, in un contesto che è in grado di produrre variazioni più ampie. La gestione deve essere misurata in base alle reali possibilità dello schema di prezzo.

Corso analisi tecnica: Un libro per studiare le basi

Quanto ho riportato fino adesso non lo trovi in alcun libro, poiché si tratta di mie elaborazioni successive allo studio. E’ utile tuttavia studiare una serie di argomenti che puoi trovare in un celebre libro di John Murphy che si chiama Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari.

Nel libro ti consiglio di studiare tutte le parti che ho segnalato nell’articolo segnalato tramite il link. Ci sono i numeri di pagina ed un video dove illustro tutto. Comunque sicuramente è necessario, ai fini del corso di analisi tecnica, studiare gli argomenti legati alla tendenza primaria, La Teoria di Dow, lo studio dei grafici passati per conoscere il futuro, l’importanza dei grafici strategici per prendere decisioni e molto altro.

Autore

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.