Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Corso di trading: Come migliorare la qualità della gestione (9/10)

Corso di trading gestioneLa quantità e la qualità dei profitti dipende dalla qualità della gestione. E’ importante la quantità, ma anche la qualità del lavoro che è necessario mettere in opera, affinché sia possibile garantire una continuità. Una gestione semplice che richiede l’utilizzo di poche operazioni, consente di ridurre il rischio complessivo e consente una facile messa in opera.

Durante il webinar ho spiegato brevemente come un piano di trading è composto e quali sono i processi. Inoltre ho ricordato il processo che utilizziamo per ottenere una gestione matura. Argomenti che a più riprese ho spiegato nel corso di questi mesi, anche per informare gli utenti giunti al nono webinar, senza partecipare ai precedenti.

Corso di trading: La qualità della gestione

Corso di trading gestione argomentiL’attenzione verso i piccoli dettagli fa tutta la differenza. Una gestione correttamente eseguita richiede un trader in grado di trattare con attenzione i piccoli dettagli previsionali e gestionali, che cambiano il risultato finale di un lavoro.

L’asset finanziario viene prima progettato partendo ad una ricorrenza a basso rischio. Poi vengono definite le regole gestionali e poi si procede con le simulazioni. Emergono in questo modo i primi dati operativi, che servono per capire come funziona la gestione. Questi primi dati devono essere studiati, poiché è possibile risolvere le imperfezioni progettuali del piano di trading e gli errori applicativi del trader. In sintesi questa è la strada per giungere ad un risultato, in modo sistematico.

Lavorare di più in fase di pianificazione, consente di operare meno a mercato reale e questo riduce sensibilmente il rischio complessivo di un asset finanziario.

Nel corso del webinar ho spiegato i piccoli dettagli sul quale poniamo l’attenzione per migliorare la qualità della gestione. Poi se vuoi approfondire, puoi consultare questo video, dove ho spiegato più nello specifico come questo lavoro deve essere svolto per ottenere risultati duraturi nel tempo.

Corso di trading: Le simulazioni

Il lavoro di ottimizzazione viene applicato a più riprese. Solitamente mettiamo in opera 3-4 livelli di backtest, ognuno con degli obbiettivi. Il primo serve per fare pratica con la gestione. Emergono le prime imperfezioni e si utilizzano per ripetere un secondo ciclo di simulazioni. In questo modo emergono gli obbiettivi di profitto che ci impegniamo a rispettare con la terza simulazione e con un eventuale quarta. Ogni fase deve consentire un miglioramento e questo si deve leggere attraverso i dati.

Grazie alle simulazioni, se correttamente eseguite, è possibile arrivare a mercato reale con delle gestioni mature, in grado di produrre risultati già dal primo anno. In questo modo è possibile costruire uno o più asset per creare un asset diversificato.

Ho pubblicato di recente una serie di articoli per spiegare il lavoro con ho svolto con gli studenti ADV1 e ADV2 della community Forex Trading University. E’ possibile consultare nella sezione asset finanziari la simulazione del piano Orione, svolta con gli studenti ADV2. Attraverso questo lavoro ho avuto modo di spiegare come lavora un asset maturo. In pratica quando il piano è in grado di intercettare un opportunità di trading, siamo in grado di generare un risultato superiore alla soglia del 6% (soglia che utilizziamo per definire un pareggio o un profitto). Mentre quando le opportunità non vengono rilevate, un piano maturo, deve essere in grado di generare spese ridotte, entro l’area del -6%. Quindi per noi un bilancio in pareggio.

Mente quando abbiamo ancora un asset acerbo, si rilevano altri tipi di dati. Per esempio in questa simulazione svolta con gli studenti ADV1, ho mostrato il funzionamento dell’asset Magellano. Durante la simulazione sono emersi dei problemi, il bilancio è sceso molto al di sotto del -6%. Quando questo avviene inizia un lavoro di ottimizzazione, prima per indagare sul problema e poi per risolverlo. Si vede poi, che dopo la messa in opera di una piccola correzione, nella parte della gestione del rischio, il piano a proseguito con buoni risultati, sia in termini di profitti, sia producendo dati in pareggio negli anni dove le opportunità profittevoli non sono state trovate.

Infine ho mostrato nel webinar una via realistica, costruttiva e poco rischiosa per duplicare i risultati. Attraverso gli asset diversificati è possibile assorbire eventuali perdite più facilmente, e con una serie di asset maturi è possibile in determinati anni di consolidare più risultati, duplicando i profitti, distribuendo il rischio. In questo modo il rischio non viene esposto su un solo asset, ma su più asset, che è possibile migliorare nel corso del tempo. Esporre troppo rischio, su un solo asset, può far crescere velocemente o può far fallire molto velocemente, mentre per una gestione che deve garantire risultati nel corso del tempo, la via migliore è sicuramente quella del rischio distribuito.

Ogni link riporta ad articoli e video più specifici. Mente quì di seguito riporto il video del webinar svolto di recente su questo argomento. Nella sezione “corso di trading” è possibile consultare i video dei webinar precedenti. In modo da studiare il funzionamento del business del trading partendo da zero.

0 Condivisioni
Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.