Corso di trading gratuito Indicazioni per iniziare a studiare

Corso di trading per chi parte da zero, quinta parte (dinamiche di mercato ripetitive)

Vediamo come identificare dinamiche di mercato ripetitive utili per la definizione di strategie di trading. Una strategia di trading deve includere diverse componenti per funzionare. Deve partire dallo studio del mercato e al centro ci deve essere lo studio di uno schema di prezzo con le proprie reazioni collegate. Pertanto il trader deve dotarsi una preparazione specifica che deve partire da una profonda conoscenza del mercato e delle sue dinamiche.

Durante la sessione di coaching gratuito ho spiegato come funzionano i Ross Hook e le congestioni. Si tratta di due schemi di prezzo che presentano configurazioni specifiche e che sono in grado di produrre reazioni prevedibili. Quindi non una singola reazione, ma un ventaglio di possibilità attorno al quale verrà definito il piano di trading.

Lo studio di queste possibilità consente di definire strumenti specifici per fronteggiare le problematiche note, che è naturale affrontare.  Chiaramente prepararsi in questo modo richiede tempo e dedizione, ma il tempo impiegato durante la fase di pianificazione, verrà poi risparmiato durante la fase operativa. Inoltre un trader che sa quello che fa, lavora sereno. Non si preoccupa dei loss e delle problematiche note. Sa che se lavora rispettato i parametri del piano va tutto bene, anche durante una flessione negativa della propria operatività.

Uno dei falsi miti che gira in questo settore è quello della perfezione. “La chiave è avere una strategia infallibile, che produce tante operazioni in profitto e poche in perdita”, tutte bugie. I più grandi trader della storia ci hanno insegnato che si guadagna da sempre nel trading, attraverso una gestione efficace, senza inseguire la perfezione. Facendo questo è possibile guadagnare anche con tante operazioni in perdita e poche in profitto. Questo perché una gestione efficace è in grado di garantire spese di piccola entità e profitti elevati, quando se ne presentano le condizioni.

Tra le altre cose, sempre durante la sessione di coaching gratuito, ho spiegato il comportamento abituale delle barre di trend. Un dettaglio assolutamente necessario per la definizione di piani di trading, visto che per ottenere dei profitti, abbiamo bisogno di variazioni di mercato ampie. Le variazioni di mercato più ampie e pulite, vengono anticipate da schemi di prezzo in trend e pertanto il comportamento abituale delle barre di trend, sono alla base di tutto questo lavoro. Nel blog è presente la sezione “regole naturali del mercato” dove ho spiegato in passato il comportamento delle barre di trend e anche molti altri argomenti collegati.

Il passo successivo per approfondire l’argomento, ne parlo sempre nel video, riguarda lo studio della Teoria di Dow. Una teoria necessaria per la comprensione delle dinamiche più elementari.

Nel prossimo articolo analizzeremo insieme il Piano Base, che lavora con le congestioni giornaliere per capire come è stato costruito e come funziona.

About the author

Stefano Mastria

Il mio nome è Stefano Mastria e sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading sul forex. Attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le mie riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che io chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Add Comment

Click here to post a comment