Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Corso di trading: Come anticipare il mercato

Corso di trading Come anticipare il mercatoNel corso di questo webinar ho spiegato come utilizzare gli schemi di prezzo e l’importanza del contesto strategico. Nel webinar precedente ho spiegato la differenza fra ricorrenze a basso rischio sistemiche e non sistemiche. Lo studio degli schemi di prezzo si concentra sulle ricorrenze non sistemiche.

Il contesto strategico all’interno del quale si trova uno schema di prezzo è più importante dello schema stesso. Ogni formazione indica la presenza di un potenziale che si può sviluppare. Quando si sviluppa siamo in grado di sfruttare il margine previsionale per tradurlo in profitto. Quando invece non va a buon fine ci impegniamo a garantire spese limitate. Vedi per approfondire gli ultimi articoli e video pubblicati nella sezione Corso di Trading.

Corso di trading: Gli schemi di prezzo e le prospettive che offrono

Corso di trading Come anticipare il mercato argomentiOgni schema di prezzo è riconoscibile, e ricorre sul mercato sistematicamente, comportandosi in modo prevedibile, per questo fa parte delle ricorrenze a basso rischio. E’ in grado di produrre un ventaglio di possibilità e per poterne sfruttare il potenziale, è necessario essere preparati ad un adeguato lavoro gestionale.

Semplicemente servono degli strumenti di gestione per garantire piccole spese, quando lo schema fallisce e adeguati strumenti di gestione per massimizzare i risultati, quando invece si sviluppano tendenze.

Sappiamo che da uno schema di prezzo è possibile ottenere una serie di reazioni che non generano mai un profitto, e altre reazioni che invece generano sempre un profitto. La messa in opera di una gestione ci consente di farci strada attraverso queste possibilità, per scartare le reazioni infruttuose, e massimizzare i risultati quando invece si verificano le reazioni ottimali.

Come abbiamo visto nel corso dei webinar precedenti, non puntiamo tutto sulle capacità previsionali, e completiamo il lavoro con le competenze gestionali, come insegna Van Tharp. In questo modo si lavora in modo realistico, conoscendo in anticipo le problematiche che è naturale affrontare con ogni gestione.

Corso di trading: Il contesto strategico è più importante dello schema operativo

Ogni volta che valutiamo uno schema di prezzo per porre il setup è necessario verificare prima il contesto strategico all’interno del quale si trova, poiché grazie al contesto è possibile rilevare in anticipo e poi sfruttare una prospettiva operativa. Conoscere prima la prospettiva serve oltretutto a mettere in atto una gestione compatibile con quello che lo schema ha prodotto, nel corso della storia, poiché con ogni probabilità tenderà a confermare nuovamente le stesse prospettive. John Murphy nel primo capitolo del suo libro Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari spiega che studiare il passato serve per conoscere il futuro.

Gli schemi di prezzo principali che usiamo per lavorare sono 3. Una congestione settimanale di oltre 5 barre, una congestione giornaliera di oltre 10 barre ed un Ross Hook giornaliero. Nel webinar ho spiegato in quali contesti strategici valutiamo questi schemi, poiché non ci interessano tutte le congestioni di oltre 10 barre giornaliere o tutti i Ross Hook, ma solo quelle formazioni compatibili con un determinato contesto strategico. In questo modo siamo in grado di sfruttare una prospettiva strategica.

Cosa sono i metodi previsionali e verticali

Per conoscere e catalogare gli schemi produciamo dei documenti, che includono queste possibilità da sfruttare per la progettazione dei piani di trading. In questo modo studiando i dati storici dei mercati di riferimento vengono prodotto dei Metodi Previsionali. Il metodo dove ho raccolto lo studio delle congestioni giornaliere di oltre 10 barre, ho inserito e inserisco tuttora ogni anno, i contesti strategici migliori all’interno del quale questo schema lavora meglio e le reazioni che è in grado di produrre.

In questo modo è possibile sapere, prima di operare, quale combinazione è in grado di anticipare variazioni più ampie e con il minor dispendio di lavoro e rischio, durante una gestione. Quando viene trovata la combinazione ottimale, si estrae e si prepara il Metodo Verticale, cioè la componente previsionale di un piano di trading. In questo modo conoscendo lo schema e le possibilità che offre è possibile definire regole gestionali precise, per superare con facilità le reazioni infruttuose e garantire profitti compatibili, rispetto alle reazioni che tale schema ha sempre prodotto nel passato.

Per esempio se una congestione giornaliera di oltre 10 barre ha sempre prodotto variazioni di mercato di medio e lungo termine, non utilizzerò mai questo contesto, un obbiettivo intraday o di lunghissimo termine, ma mi atterrò ai limiti indicati dallo storico.

Per approfondire guarda il video del webinar:

5 Condivisioni
Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.