Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 7 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 7 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Corso di trading per principianti: Come anticipare i mercati rischiando poco

Corso trading principiantiQuesto è il secondo articolo, della serie, che ho chiamato “Corso di Trading per Principianti“. Nel precedente articolo ho spiegato come si realizzano i profitti con il business del trading, ed entro quali limiti. In modo da partire con una prospettiva realistica. Molti novizi quando si avvicinano al settore pensano di poter fare tutto quello che gli passa per la mente, ma non è così.

Spiego sempre che gli obbiettivi vengono indicati dal mercato, non possiamo definirli in modo arbitrario. Se ci interessa raggiungere un determinato obbiettivo, dobbiamo lavorare per trovare l’asset in grado di realizzare quei risultati. Questa ricerca inizia con lo studio previsionale, che approfondiremo in questo articolo.

Joe Ross nel suo libro Day Trading spiega che il trader deve lavorare per trovare informazioni, per integrarle nel proprio trading, senza cercare di imitare il trading di altri. Informazioni sia previsionali che gestionali, per comprendere il funzionamento dei mercati finanziari, sia per comprendere i processi e le tecniche degli altri traders. Spesso i novizi comprano i libri di trading con l’intenzione di trovare e mettere subito in pratica, una strategia di trading. Questo approccio è sbagliato e non porta da nessuna parte. Mentre invece è corretto un approccio che mira a trovare esempi, da integrare nel proprio business. Infatti spiego sempre nel blog l’origine dei miei studi e poi le mie integrazioni.

Corso di trading per principianti: Lo studio previsionale per anticipare i mercati e per definire obbiettivi realistici

Nel blog è presente un articolo ed un video, dove ho spiegato cosa sono le ricorrenze a basso rischio, inoltre ho spiegato la differenza fra le ricorrenze sistemiche e quelle non sistemiche. Lo studio della ricorrenza a basso rischio è il punto di partenza per comprendere come si comporta uno specifico mercato, e come è possibile anticiparlo nel corso degli anni, con un certo margine di successo.

Esistono pertanto degli eventi che sono riconoscibili e che sono in grado di generare ampie variazioni di mercato, un certo numero di volte nel corso dell’anno. Una variazione di mercato sufficientemente ampia è pari ad un obbiettivo di medio termine, quindi 300 pips.

Conoscendo gli eventi ed il loro comportamento è possibile sfruttare un asset finanziario a basso rischio. Questo tipo di asset è in grado di produrre con un certo grado di affidabilità ed un rischio molto basso, poiché opera con poche operazioni nel corso dell’anno. Significa in termini pratici lavorare di meno in fare operativa, e lavorare di più in fase di pianificazione.

Lo studio previsionale inoltre fornisce gli obbiettivi che il trader deve impegnarsi a rispettare. Le ricorrenze, attraverso uno studio di 5 anni, mostrano l’ampiezza delle variazioni di mercato che è possibile sfruttare. Per esempio il piano Orione che usiamo nella community consente di conseguire obbiettivi di profitti di medio (300pips) e lungo termine (500/700pips). Il trader pertanto deve lavorare per consolidare gli obbiettivi possibili, senza tentare mai di forzare le capacità dell’asset.

Questo perché quando si tenta di forzare le capacità di un asset, si generano sempre spese. Quindi si lavora ogni anno per confermare dei risultati noti, senza cercare di duplicare i profitti con lo stesso asset. Per duplicare i risultati di una gestione a basso rischio, è necessario distribuire il rischio. Grazie a più asset maturi, è possibile produrre risultati molto più ampi, pur mantenendo un rischio basso. Questo tipo di asset si chiama asset diversificato, e contiene più asset a basso rischio, ottimizzarti al meglio. Guarda anche il video dove spiego come lavorare per migliorare la qualità della gestione.

Corso di trading per principianti: Evitiamo tutti gli eventi rischiosi

Gli asset a basso rischio, per produrre risultati stabili nel tempo e poco rischiosi, lavorano unicamente sulla ricorrenza a basso rischio definita durante lo studio previsionale. Tutti gli altri eventi sono esclusi. Il trader non deve strafare e non deve spazientirsi quando non trova opportunità durante un mese o due.

Per operare correttamente è necessario capire come funziona il trading e questo tipo di asset. Prima di tutto il profitto non dipende dal numero delle operazioni, quindi operare di più a mercato reale, non porta alcun vantaggio da questo punto di vista. Operare con più operazioni, genera solo un esposizione maggiore in termini di rischio.

Siamo in grado di generare un profitto entro i limiti dell’asset, migliorando la pianificazione. Grazie ad un lavoro di pianificazione accurato, è possibile lavorare con 4-10 operazioni l’anno, per confermare un obbiettivo di profitto con un rischio limitato. Ogni asset lavora su uno o più mercati, quindi per esempio l’asset Orione che lavora su EurUsd e GbpUsd produrrà due gestioni differenti.

Per spiegare come funzionano gli asset a basso rischio, ho pubblicato quì nel blog alcuni esempi. Si tratta di simulazioni svolte con gli studenti della community. E’ possibile capire in questo modo il numero delle operazioni che servono per portare avanti la gestione, questo indica anche la quantità di lavoro operativo che è richiesto dal trader. Un asset che produce dal 10% al 20%, su base annua con 4 operazioni ed una flessione del -4% è un ottimo asset. Mentre uno che a parità di profitti, richiede 30 operazioni ed una flessione del -20%, è un pessimo asset.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.