Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Diventare trader: Cosa studiare e cosa è possibile realizzare

Diventare traderIn molti “a parole” vogliono diventare trader, pochi nella pratica sono disposti a lavorare per diventarlo. Il neofita vede le pubblicità dei broker commerciali, che ritraggono piogge di soldi e pensano “voglio diventare trader”. Nella realtà in questo settore si lavora, come in ogni altro. Si possono fare ottime cose, ma serve studio e pianificazione, insomma un impegno concreto e di lungo termine. L’impegno superficiale del “fare soldi” non solo non è sufficiente, ma è anche pericoloso perché i mercati finanziari, sono veloci e quindi si può crescere velocemente o fallire molto velocemente. Approcciarsi con superficialità ai mercati assicura un veloce fallimento. Mentre attraverso uno studio mirato è possibile rendere il business poco rischioso e affidabile.

Ho creato la community Forex Trading University / Over Traders per creare in team di lavoro, con il quale poter collaborare. Poi l’idea iniziale si è evoluta ed è diventata una community. Il percorso formativo iniziale è necessario sia per formare, ma anche per selezionare le persone. In questo modo chi non ha un interesse concreto verso il business, non accede alla Business Community Over Traders, dove ci dedicheremo a collaborare a partire da ottobre.

In questo articolo voglio spiegare cosa deve studiare un novizio, per diventare trader esperto. Poi voglio chiarire cosa è possibile fare, per sfatare il mito dei soldi facili, tipo milionari in 7 giorni.

Diventare trader studiando il business del trading

Chiaramente il mio contributo è condizionato dal mio approccio al business. Ogni trader lavora a modo proprio, e quindi può fornire indicazioni differenti. Io mi occupo per esempio di trading di lungo termine (trend following), quindi la mia esperienza è diametralmente opposta al trader di breve termine. Lavoriamo infatti puntando su una forte pianificazione, per operare a mercato poco, per ridurre il rischio complessivo della gestione e per ridurre anche la sua complessità.

Le basi da studiare

Per realizzare un profitto sui mercati finanziari è necessario anticipare lo sviluppo di variazioni di mercato. Più queste variazioni sono ampie, più ampi sono i profitti di conseguenza. Serve pertanto una competenza di tipo previsionale, anche se non è sufficiente, come vedremo.

Prima di tutto studiamo il comportamento dei large trader, attraverso la lettura dei grafici a barre. I grafici mostrano in tempo reale cosa accade a mercato, senza filtri. Come spiega Larry Williams, è come imparare una lingua straniera. Studiamo quindi per imparare a leggere il comportamento dei mercati. Quest’anno ho registrato una serie di webinar su questo argomento. Consiglio di leggere gli articoli collegati e guardare i video partendo dal primo, fino all’ultimo. In questo modo è possibile avere un quadro completo del business. In particolare dal webinar “Come si legge un grafico a barre” ho iniziato a spiegare le competenze previsionali necessarie.

Le ricorrenze a basso rischio

Citazione Van Tharp 1Studiando i mercati passati è possibile rilevare molti dati sul funzionamento dei mercati finanziari. E’ uno studio che deve essere condotto sul proprio mercato di riferimento. Per esempio se sto progettando un asset finanziario su EurUsd e GbpUsd, devo rilevare i dati di questi due mercati, nello specifico. Si tratta di mercati sono molto simili, ma già se desidero far lavorare l’asset anche su AudUsd è fortemente consigliato uno studio più specifico.

Le ricorrenze a basso rischio sono degli eventi che ricorrono sui mercati e che possiamo sfruttare come punto di riferimento per agganciare una tendenza, con un rischio limitato. Studiamo l’evento, quindi la fase di azione, e le reazioni collegate. Emergono in questo modo una serie di possibilità da sfruttare, alcune sempre infruttuose, mentre altre sempre profittevoli.

Grazie alle evidenze che emergono dallo studio delle ricorrenze, siamo in grado di comprendere che le competenze previsionali non sono sufficienti per “vincere” sui mercati. Questo perché ogni ricorrenza mette a disposizione eventi favorevoli ed eventi sfavorevoli. Non è possibile evitare del tutto le reazioni che generano spese.

La gestione è il vero “segreto” per guadagnare sui mercati

Grazie alla gestione siamo in grado di separare le opportunità infruttuose, da quelle con un potenziale. Le opportunità infruttuose vengono gestite per garantire spese limitate, mentre le opportunità con un potenziale, vengono gestite per ridurre il rischio e dare tempo e spazio al mercato. In questo modo è possibile far maturare i profitti.

Larry Williams citazione 4Con il trading di lungo termine lavoriamo per eliminare il rischio nel corso della giornata, per concedere tempo al mercato, per far maturare i profitti. Questo perché i profitti richiedono tempo per maturare. Larry Williams insegna che abbiamo il pieno controllo del rischio e pertanto dobbiamo esercitare questo controllo fino in fondo. E che la porta per ottenere ampi profitti, sta nell’utilizzare la leva del tempo.

Leggi gli articoli sulle 3 leve, tempo, rischio e capitale. Spiego che se riduciamo il rischio, siamo in grado di sfruttare il tempo come un alleato. E questo modo di lavorare conferisce grandi vantaggi, perché siamo in grado di rischiare poco, utilizzando poche operazioni, per agganciare una tendenza, per generare un profitto molto superiore al rischio esposto. Spiego sempre nella community che non siamo pagati in base al numero di opportunità, ma in base alla loro qualità.

Diventare trader: Crea i tuoi asset e gestisci

Negli ultimi 2 webinar, della serie che ti ho segnalato all’inizio dell’articolo, ho spiegato come creare i propri asset finanziari. Quindi come generare delle attività in grado di produrre risultati costanti e affidabili nel corso degli anni. Gli asset a basso rischio mirano a generare risultati costanti nel tempo. Non ci interessa il risultato di un singolo evento, ma piuttosto si valuta l’asset in base ad uno storico di 3-5 anni.

Grazie ad un uso corretto delle simulazioni è possibile preparare i propri asset finanziari, prima di arrivare a mercato reale. Si progettano i piani e si ottimizzano le gestioni in poche settimane. Quì nel blog è possibile attingere a tutte le informazioni necessarie per creare i propri asset in autonomia, mentre per ricevere un aiuto formativo, sia teorico che pratico è possibile accedere nella Community per partecipare ad una serie di attività per creare e migliorare il business. Svolgiamo webinar ogni settimana e attività di gruppo. Spiego il funzionamento dei miei asset dal corso ADV1, per consentire a tutti i partecipanti di creare il proprio business in questo settore, per poi collaborare nella Business Community Over Traders.

Per avere un idea di come funzionano gli asset finanziari e dei risultati che sono possibili, consulta la sezione dedicata. Ho pubblicato delle simulazioni svolte con gli studenti della community per mostrare vantaggi e limiti degli asset.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.