Aggiornamenti: Canale Telegram Email [email protected] Community Fx University/Over Traders ForexTradingUniversity.org
Aggiornamenti: Canale Telegram Email [email protected] Community Fx University/Over Traders ForexTradingUniversity.org

Euro, Calendario Economico del 23 Gennaio 2020: focus su tassi BCE

La giornata del 23 gennaio si preannuncia molto importante. Il calendario economico riposta molti eventi in grado di impattare sul mercato. Tra questi, senz’altro le decisioni di politica monetaria della Banca Centrale Europea, che certamente eserciterà una influenza sull’euro. Ad ogni modo, ecco la lista con gli appuntamenti più significativi e le stime degli esperti.

Ore 00.50. Saldo della bilancia commerciale del Giappone. Japan Trade Balance. l saldo della bilancia commerciale è un market mover importante in quanto impatta più o meno significativamente sulla massa monetaria, che a sua volta esercita un impatto sui cambi. Quando il saldo migliora (aumento del surplus o diminuzione del deficit) la valuta ne trae una spinta al rialzo; quando il saldo peggiora (aumento del deficit o riduzione del surplus) la spinta è al ribasso. Gli analisti stimano per dicembre un saldo a -150 miliardi (dato precedente: -85,2 miliardi).

Ore 01.30. Tasso di disoccupazione dell’Australia. Australia Unemployment Rate. Questo market mover è il più importante tra quelli riguardanti il mondo del lavoro. Ovviamente quando il tasso cresce la valuta subisce una spinta ribassista; quando il tasso diminuisce la spinta è rialzista. Gli analisti stimano una conferma del tasso di disoccupazione al 5,2%.

Ore 13.45. Decisione sul tasso di interesse della Banca Centrale Europea. ECB Rate Statement. Il tasso di interesse è il market mover più importante per i trader del Forex. Infatti, una sua modifica può aumentare o restringere la massa  monetaria, impattando quasi direttamente sui cambi. Se i tassi aumentano, la valuta (in questo caso l’AUD) trae una spinta al rialzo. In caso contrario, la spinta è al ribasso. La BCE dovrebbe mantenere i tassi allo 0,0% (e i tassi sui depositi al -0,50%). Qualche sorpresa però potrebbe arrivare dalla conferenza stampa delle 14.30, che la presidente Lagarde potrebbe occupare con previsioni e analisi dell’economia europea.

Ore 22.45. Indice dei prezzi al consumo della Nuova Zelanda. New Zealand CPI. L’inflazione è il market mover più importante dopo la decisione dei tassi di interesse, anche perché la determina in maniera quasi diretta. Quando l’inflazione si avvicina al 2% annuo, la valuta, in questo caso il CNY, subisce una spinta al rialzo; quando l’inflazione si allontana d questo obiettivo, la spinta è al ribasso. Dopo lo 0,7% del quarto trimestre, gli analisti si aspettano per il quarto un +0,4%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.