Autostima e Psicologia

Fare o non fare, non c’è provare

Adoro Guerre Stellari e le frasi di Yoda. Chiaramente sono frasi concepite da autori saggi. In particolare in questo video il maestro Yoda dice a Luke “Fare o non fare, non c’è provare“. Io interpreto il messaggio in questo modo.

Se decidi di fare una cosa, impegnati per farla bene, oppure non ci provare neanche. Questo perché quando si intraprende un nuovo progetto, si incontrano sempre mille difficoltà e solo una persona che ha rinunciato al fallimento, sarà in grado di completare l’impresa.

Ti faccio un esempio: Mi piace moltissimo suonare la chitarra, ma non ho tempo per mettermi a studiare e talvolta manca anche la voglia. Per anni ho provato a studiare la musica, ottenendo alla fine solo una grande insoddisfazione a causa della mancanza di tempo e di attenzione. Mi sono poi reso conto che per studiare la musica e la chitarra seriamente, ho bisogno di tempo e lucidità mentale. Pertanto non è una cosa che posso fare alle 10 di sera, dopo una giornata di lavoro.

Se realmente sono interessato a migliorare, devo trovare il tempo e dei ritagli nel corso della settimana, per non pensare a nient’altro. Fino a quando non sarò in grado di fare questo, eviterò di “provare”. Questa è la mia conclusione. Provare, alla fine, porta solo frustrazione, perché senza una forte motivazione, ci si ferma alle primissime difficoltà. In pratica si parte già sconfitti.

Lo stesso vale per il trading. Se ti interessa il trading, allora devi trovare il tempo e la motivazione per costruire, un passo alla volta e con costanza. Ogni grande impresa richiede tempo e impegno prolungato, senza questi presupposti non si va da nessuna parte. Pertanto se il tuo interesse è solo superficiale, evita di provare. Il “provare” con il trading può risultare molto costoso.

Anche l’antica Kabbalah insegna che dobbiamo infondere certezza nelle nostre azioni e nei nostri progetti. Procedere con decisione, sapendo di riuscire. Con la piena consapevolezza che gli ostacoli sono delle porte, poste di fronte a noi, per consentirci l’accesso ai nostri obbiettivi. Gli autori di Star Wars ed in particolare quelli di Yoda, la sanno lunga. Spesso attraverso i film si ritrovano molti insegnamenti compatibili con gli insegnamenti della Kabbalah. Yoda in sintesi dice a Luke, “hai fallito, perché non credi in quello che fai”. Luke dice “non posso crederci” e Yoda risponde “ecco perché hai fallito”

E’ necessario puntualizzare inoltre che per costruire non è indispensabile impegnarsi sempre, tutti i giorni, full time. Chiaramente più tempo e più impegno aiutano a ridurre i tempi di apprendimento, ma si può partire anche con un approccio soft. Per fare un buon lavoro è sufficiente partire con un impegno minimo, ma continuato, per iniziare un lungo percorso di crescita.

Adesso per esempio, ogni domenica, mi dedico per circa mezza giornata a studiare la musica. Non posso dedicare più tempo in questo momento, ma questo spazio è sacro e ogni settimana mi consente di fare un passo avanti. In questo modo vado avanti, seppur lentamente, ma con soddisfazione. Con il Trading è lo stesso, è sufficiente iniziare, un passo alla volta e prendersi il tempo sufficiente per costruire. Senza fretta e senza cercare di diventare Jim Simons o Al Di Meola (noto musicista) in 24 ore!

Stefano Mastria

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Aggiungi un commento

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.