Siti utili

Forex Factory: cosa offre, come utilizzarlo al meglio

Forex Factory è una delle risorse gratuite più utili per i trader. Più che un sito, è una vera e propria community all’interno della quale i trader possono crescere e trarre orientamenti o spunti per i loro trade. L’unico vero ostacolo al suo utilizzo è la lingua poiché Forex Factory non è in italiano ma è completamente in inglese. Per il resto, anche grazie ad un’ interfaccia accessibile e ad una meticolosa organizzazione dei contenuti, non si ravvisano problemi di sorta. E’ necessario tuttavia conoscerlo a fondo, se si vogliono sfruttare a pieno le sue potenzialità.

Strumenti per i trader: Forex Factory e i suoi obiettivi

In primo luogo, è bene sapere gli scopi che Forex Factory si prefigge: offrire ai trader informazioni imparziali, che risultino veramente utile ai fini del trading; mettere gli utenti nella migliore condizioni per realizzare un’analisi tecnica efficace.

Soprattutto, è bene sapere che per sfruttare al meglio tutti gli strumenti è necessario diventare un membro ufficiale della comunità. Acquisire lo stato di membership non costa nulla, tuttavia questo può essere revocato in ogni momento, se non si rispetta il codice etico.

Il codice etico di Forex Factory

Il “trader code of conduct”, questo il nome ufficiale, consiste in alcune regole da osservare. Quando si utilizza il forum di Forex Factory, per esempio, i thread e i messaggi devono essere incentrati sul Forex, dunque l’off topic non è consentito. E’ necessario, ovviamente, manifestare rispetto per gli altri trader, quindi evitare l’insulto o altri atteggiamenti fuori luogo. E’ vietato esprimere opinioni razziste e parlare di religione o di politica. Infine, è possibile utilizzare solo un username alla volta. Non è possibile pubblicizzare apertamente (es. con link) prodotti o servizi, a meno che non si sottoscriva un account “commercial”. In questo caso sono vietati lo spam e la pubblicità ingannevole.

Gli strumenti di Forex Factory

Il Trade Explorer di Forex Factory

La sezione Trade Explorer è dedicata ai trader più esperti, che si trovano a proprio agio con statistiche, metriche e indicatori. Lo scopo è offrire un insieme di risorse avanzate per l’analisi tecnica, individuare i punti di forza e di debolezza del proprio trading system, sfruttare a dovere i primi e ridurre gli effetti dei secondi. L’interfaccia, pur essendo ordinata e ben organizzata, potrebbe risultare ostica ai principianti, dal momento che stile e approcci sono commutati da alcune piattaforme utilizzate dagli investitori istituzionali.

Gli utenti possono creare il proprio “Trade Explorer”, un contenitore di dati con le proprie metriche preferite. Questo strumento, va specificato, può essere integrati con molte piattaforme, come MetaTrader 4 e FxTrade. E’ possibile, inoltre, stabilire il grado di visibilità del proprio Trade Explorer. E’ bene non dimenticarsi che Forex Factory è in primo luogo una community, quindi letteralmente vive della volontà di condivisione degli utenti. Questi possono rendere il proprio Trade Explorer invisibile agli occhi altrui, visibile solo ai propri amici, visibile a tutti i membri. Il Trade Explorer degli altri utenti, infatti, può essere uno strumento molto utile in quanto mostra come gli altri trader praticano l’analisi tecnica, che parametri studiano, che orizzonte temporale abbracciano etc.

Il Forum di Forex Factory

Il forum è tra i punti di forza di Forex Factory. Luogo di incontro di una community sempre più numerosa, conta un numero di post di gran superiore a qualsiasi altro forum del settore. Le ragioni del successo del forum, a detta degli stessi amministratori del sito, risiede nelle capacità organizzative e nel codice etico. Un altro elemento in grado di sancire l’efficacia del forum è la possibilità di restringere o allargare la platea di potenziali commentatori. In sintesi, chi apre una discussione può decidere chi può partecipare e chi no, facendo leva su un criterio di esperienza. Può sembrare una funzione poco democratica, in grado di compromettere il senso di comunità, invece contribuisce a rendere più pertinenti le singole discussioni, più ricche di informazioni. Commenta solo chi è titolato a farlo, chi può arricchire la conversazione.

Se la forza del forum è il suo codice etico, una mano la dà certamente anche quell’insieme di norme non scritte ma condivise, che potremmo definire “best practices”. Nello stesso sito, per esempio, si consiglia ai trader di segnalare, mediante il pulsante “cleanup” i post che violano il codice etico. Si consiglia inoltre di inserire la fonte ogni qual volta si cita un brano altrui o si pubblica una foto che appartiene a un trader esterno o interno al forum. La netiquette di Forex Factory, poi, impone di evitare il maiuscolo, di verificare l’esistenza di una discussione pertinente con le proprie domande prima di aprirne una ex-novo, di porre attenzione alla scrittura dei titoli delle discussione (è bene che siano i più informativi possibile).

Il Market di Forex Factory

La sezione “Market” offre strumenti operativi. E’ basata su una banca dati molto completa, la Forex Factory Market Data Application, nota come MDA. La MDA raccoglie i dati provenienti da un campione piuttosto nutrito di broker, li elabora e restituisce un prezzo benchmark tra i più realistici del panorama web. Il tutto, sia chiaro, in tempo reale.

All’interno della sezione “Market” si trovano i grafici, che vengono elaborati con il medesimo approccio. La fruizione dei grafici è semplice e rapida, in modo da agevolare il lavoro di analisi. Con la rotella del mouse, per esempio, è possibile applicare lo zoom. L’intero grafico può essere spostato trascinando il puntatore del mouse.

La sezione offre anche lo “Scanner”, una set di dati che sintetizzano l’andamento di un asset. Per esempio, in riferimento all’Eur/Usd, si trova il bid, lo spread, e un mini-grafico relativo alle ultime sei ore. L’ideale per farsi un’idea chiara ma in modo molto rapido. Lo “Scanner” può essere personalizzato, si possono scegliere le metriche da visualizzare, il time frame del mini-grafico, il tipo di grafico (candlestick, a barre, a linee).

La sottosezione “Sessions” restituisce uno spaccato dell’attività Forex a livello globale, nell’arco delle 24 ore. Si posso notare cali di volume periodici, che corrispondono alla chiusure dei mercati nazionali/continentali. Il Forex, pur essendo un mercato over the counter, viene influenzato dai ritmi degli altri mercati, che di contro hanno degli orari precisi (per esempio, Londra apre alle nove del mattino e chiude alle diciassette). Conoscere gli orari di mercato “non ufficiali” ma comunque attivi nel Forex è essenziale per programmare le proprie mosse.

Il calendario di Forex Factory

Il calendario economico è uno degli strumenti più potenti, tra quelli messi a disposizione da ForexFactory. E’ il punto di riferimento per tutti i trader in quanto consente loro di sfruttare o difendersi dai market mover.

Il calendario di Forex Factory è tra i più completi in circolazione. Oltre alle coordinate temporali (data e ora), è presente anche un riferimento alla valuta che sarà più influenzata dall’evento, il nome dello stesso, il dato attuale e quelli attesi. Un altro elemento importante è il colore. A ogni evento è associato una icona dal colore diverso. Se è giallo, l’evento non ha una importanza trascurabile; se è arancione l’importanza è media; se è rosso l’evento è decisivo per le sorti del Forex. Per esempio, i report sull’inflazione degli Stati Uniti sono sempre contrassegnati in rosso.

Cliccando sul singolo evento, poi, è possibile osservare il relativo grafico. E’ possibile leggere alcune informazioni sull’evento stesso: chi lo organizza, quale unità di misura viene utilizzata, la frequenza con il quale esso si ripresenta, la data dell’appunto successivo e una spiegazione esaustiva sui suoi effetti.

Il calendario di Forex Factory è una fonte di informazioni molto completa. Riporta, infatti, gli eventi fino al 31 dicembre. E’ la risorsa ideale, quindi, per una programmazione attenta e precisa della propria attività di trading.

Le notizie di Forex Factory

Come è stato accennato all’inizio dell’articolo, lo scopo di Forex Factory è offrire notizie indipendenti e utili. Un obiettivo, questo, che senza dubbio il sito raggiunge. Non è solo una questione di quantità, ma anche di organizzazione. L’utente, infatti, dispone di numerosi filtri, che contribuiscono a rendere la ricerca delle news rapida ed efficace.

Di default, le notizie sono raggruppate in “last news”, “most commented news”, “hottest storyes”. L’utente può però filtrarle secondi le tipologie: breaking news, fundamental analysis, technical analysis, enterntainment news, Forex industry news, educational news.

Inutile specificare che le notizie sono affidabili. Le fonti sono infatti autorevoli e indipendenti. Quando la fonte è inevitabilmente di parte, un po’ per par condicio un po’ per fact checking, Forex Factory pubblica una notizie inerenti allo stesso fatto ma proveniente da una fonte diversa. Ad ogni modo, la fonte è sempre ben visibile sotto al titolo. Nella maggior parte dei casi, però, le news provengono direttamente dalle agenzie (in particolar modo Reuters). Va lodato, infine, il grande spazio riservato alle coppie esotiche, che pur rappresentando una discreta fetta degli scambi, vengono spesso snobbate – o scarsamente considerati – dalle piattaforme informative presenti in rete.