fbpx
Calendario economico forex

GBP, Calendario Economico del 1° febbraio 2018: focus su PMI britannico

Giornata discretamente movimentata, quella del 1° febbraio 2018. Il nuovo mese si apre con una serie di eventi in grado di influenza il mercato valutario, e in particolare il GBP (sterlina inglese). Il riferimento è alla pubblicazione del PMI della Gran Bretagna. Appuntamenti simili riguardano anche le altre economie. Ecco, in breve, cosa segnala il calendario economico e le stime degli analisti.

Ore 01.30. Concessioni edilizie in Australia. Australia Building Approvals. Le concessioni rappresentano un indicatore chiave per il settore immobiliare, che a sua volte influenza in maniera decisa l’economia reale. Se le concessioni sono in aumento, la moneta tende a deprezzarsi. Altrimenti, si indebolisce. In Australia, è previsto un calo dell’8% per dicembre, in netta discontinuità con il dato di gennaio (+11%).

Ore 02.45. Indice Caixin del direttori agli acquisti nel settore manifatturiero in Cina. Caixin Manifacturing PMI. L’indice, chiamato in Cina “Caixin”, è un classico PMI. Suggerisce quindi una panoramica della forza del manifatturiero. Il valore che funge da spartiacque tra recessione ed espansione è il 50. Se l’indice è in crescita o maggiore del previsto, la valuta trae una spinta rialzista. Se accade l’opposto, la spinta è ribassista. Brutte notizie per la Cina: il PMI dovrebbe calare al 51,3 dal 51,5 del mese precedente.

Ore 09.55. Indice dei direttori agli acquisti nel settore manifatturiero della Germania. German Manufactoring PMI. Stesso discorso per il PMI della Germania, che però va a gonfie vele. Nello specifico, si riconferma al 61,2.

Ore 10.30. Indice dei direttori agli acquisti nel settore manifatturiero della Gran Bretagna. GB Manufactoring PMI. Va un po’ peggio, invece, per il PMI della Gran Bretagna, che comunque segnala una leggera crescita, da 56,3 a 56,5. Il GBP (sterlina inglese) potrebbe essere influenzato positivamente.

Ore 12.00. Produzione industriale del Brasile. Brazil Industrial Production. Il dato sulla produzione industriale è un ottimo termometro per la salute dell’economia reale. Se in crescita o comunque maggiore rispetto alle attese, la valuta ne trae giovamento; altrimenti ne trae una spinta ribassista. Nel 2017 il Brasile dovrebbe aver rallentato la sua corsa: la produzione industriale, secondo gli analisti, è aumentata del 3,5%. Nel 2016 era aumentata del 4,7%.

Ore 16.00. Indice ISM dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero negli Stati Uniti. ISM Manufactoring PMI. il PMI degli Stati Uniti, elaborato dall’Institute for Supply Management, secondo gli analisti dovrebbe attestarsi sul 58,8, in calo di quattro decimi sulla rilevazione precedente.