fbpx
Calendario economico forex

GBP, Calendario Economico del 10 settembre 2018: focus su PIL UK

Giornata abbastanza tranquilla, quella del 10 settembre 2018, eccetto che per il GBP (sterlina inglese). Il calendario economico, infatti, segnala la pubblicazione del dato sul Prodotto Interno Lordo del Regno Unito. Ecco, come di consueto, una lista dei maggiori appuntamenti in programma e le stime degli analisti.

Ore 03.30. Indice dei prezzi al consumo in Cina. China CPI. L’inflazione è un parametro di fondamentale importanza in quanto offre indizi circa la salute economica di un paese e, soprattutto, orienta le scelte di politica monetaria. Se l’inflazione si avvicina al target del 2% annuo, allora l’impatto sulla valuta è positivo, altrimenti è negativo. Nell’ultimo anno (agosto 2017 – agosto 2018) i prezzi cinesi dovrebbero essere cresciuti del 2,2% (un decimo in più rispetto ai 12 mesi precedenti).

Ore 10.30. Prodotto Interno Lordo del Regno Unito. UK GDP. Il PIL è l’indicatore economico che più di ogni altri è in grado di offrire una panoramica affidabile della crescita economica di un paese. Se il PIL cresce a un ritmo superiore a previsto, l’impatto sulla valuta di riferimento, in questo il GDP (sterlina inglese) è positivo. Altrimenti, è negativo (crescita lenta o nulla) o nullo (crescita stabile). Il PIL del Regno Unito sta crescendo a un ritmo molto lento. Relativamente a luglio, l’economia dovrebbe essere cresciuta dell’1% (come il mese precedente).

Ore 10.30. Produzione industriale del Regno Unito. UK Industrial Production. La produzione industriale segnala la crescita del valore dei beni prodotti nel periodo di riferimento. E’ un parametro importante in quanto dà la misura della crescita industriale di un paese. Se la produzione industriale cresce più in fretta del previsto, l’impatto sulla valuta è positivo. In caso contrario, è negativo. Da questo punto di vista, il Regno Unito dovrebbe segnare un rallentamento relativamente a luglio: da 0,4% a o,2%.

Ore 10.30. Saldo della bilancia commerciale nel Regno Unito. UK Trade Balance. Il saldo della bilancia commerciale è la differenza tra il valore dei beni esportati e il valore dei beni importati. E’ un parametro importante perché interferisce sulle masse monetarie e quindi sui rapporti tra le valute. Se il saldo migliora (aumento del surplus o calo del deficit) la valuta trae beneficio. Se il saldo peggiora (calo del deficit o aumento del surplus) la valuta trae svantaggio. Il Regno Unito è un paese importatore e dovrebbe confermare questo status anche con il dato di luglio, stimato in -11,75 miliardi (dato precedente: -1,38 miliardi).