GBP, Calendario Economico dell’8 e del 9 Agosto 2019: focus su PIL UK

Le giornate dell’8 e del 9 agosto 2019 si preannunciano poco movimentate. Il calendario economico segnala pochi eventi in grado di impattare sul mercato. Tra questi, la pubblicazione del dato sul PIL britannico (valevole per il GBP). Ad ogni modo, ecco una lista degli eventi più importanti e le stime degli analisti.

Giovedì 8 agosto 2019

Ore 05.00. Saldo della bilancia commerciale cinese. China Trade Balance. La bilancia commerciale è un market mover più importante di quanto si pensi. Infatti, modiche del saldo causano modifiche della massa monetaria, che a sua volta impatta sui rapporti tra le valute. Quando il saldo migliora (il surplus aumenta o diminuisce il deficit), la valuta trae una spinta al rialzo. Quando il saldo peggiora (aumento del deficit o diminuzione del surplus) la spinta è al ribasso. Gli analisti danno il saldo cinese in peggioramento. Infatti, relativamente a giugno, dovrebbe essere passato da 50,98 miliardi a 44,20 miliardi.

Ore 14.00. Indice dei prezzi al consumo del Brasile. Brazil CPI. L’inflazione è un market mover fondamentale, secondo solo alla modifica dei tassi di interesse (anche perché funge da orientamento per quest’ultima). Quando l’inflazione si avvicina al target del 2% annuo, la valuta trae una spinta positiva. Quando si allontana da questo target, la spinta è ribassista. Dopo un  lungo periodo di iperinflazione, i prezzi brasiliani si sono fermati. A luglio gli analisti stimano una variazione dei prezzi pari allo 0,03% (dato precedente 0,01%).

Ore 14.30. Richieste iniziale di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti. US Unemployment Claims. Questo market mover è uno dei più importanti, tra quelli che riguardano il mercato del lavoro. Segnala il numero di richieste di sussidi avanzate nella settimana precedente. Se le richieste appaiono in crescita, la valuta trae una spinta ribassista. Se le richieste diminuiscono la spinta è ribassista. Gli analisti prevedono un numero di richieste identico alla rilevazione precedente: 215mila.

Venerdì 9 agosto 2019

Ore 01.50. Prodotto Interno Lordo del Giappone. Japan GDP. Il PIL è il market mover più importante dell’economia reale, anche perché offre la cifra esaustiva della crescita di un paese. Quando la variazione del PIL è superiore alle aspettative, l’impatto sulla valuta è rialzista. Quando la crescita delude, o è addirittura negativa, l’impatto è ribassista. Secondo gli analisti, il PIL nipponico è aumentato dello 0,1% nel secondo trimestre (dato primo trimestre: +0,6%).

Ore 03.30. Indice dei prezzi al consumo della Cina. China CPI. La Cina dovrebbe tornare a una inflazione “decente”. Gli analisti stimano che a luglio i prezzi siano aumentati dello 0,2% (dato precedente: +0,1%).

Ore 0.45. Tasso di disoccupazione destagionalizzato in Svizzera. Swiss Unemployment Rate (Season Adjusted). Il tasso di disoccupazione è l’indicatore più importante, tra quelli riguardanti il mercato del lavoro. Quando il tasso sale, la valuta subisce una spinta ribassista. Quando il tasso scende, la valuta trae una spinta rialzista. Questo specifico tasso svizzero, però, viene calcolato al netto delle spinte “stagionali”. Gli analisti stimano una conferma del tasso al 2,3%.

Ore 10.30. Prodotto Interno Lordo del Regno Unito. UK GDP. In linea con le pessime prestazioni delle economie europee, e a causa delle tensioni commerciali esterne, nonché delle tensioni politiche interne, il PIL del Regno Unito dovrebbe aver lasciato molto a desiderare nel secondo trimestre. Gli analisti prevedono stagnazione pura, ovvero una crescita dello 0,0% (dato primo trimestre: +0,%). Questo dato, se la previsione si rivelasse esatte, dovrebbe alimentare i timori per una recessione prossima ventura.

Ore 10.30. Produzione industriale del Regno Unito. UK Industrial Production. La produzione industriale è un indicatore fondamentale della forza economica di un paese. In particolare, segnala la variazione del valore dei beni prodotti nel periodo di riferimento. Quando la variazione supera le aspettative, la valuta subisce una spinta rialzista. Quando la variazione è delude le aspettative, la spinta è ribassista. In linea con le pessime performance dei paesi europei, la produzione britannica dovrebbe fare segnare, relativamente a giugno, uno sconfortante -0,2% (dato precedente: 1,4%).

Ore 10.30. Saldo della bilancia commerciale del Regno Unito. UK Trade Balance. Il Regno Unito è un paese tendenzialmente importatore, e il dato relativo a luglio dovrebbe confermarlo. Gli analisti prevedono un surplus di 11,86 miliardi (dato precedente: deficit di 11,52 miliardi).

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.