Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Libri analisi tecnica: Pagine 3 e 13 del libro di Murphy

Libri analisi tecnica: Pagina 3 del libro di MurphyLibri analisi tecnica e approfondimenti collegati: Sto preparando un serie di articoli per spiegare singole parti, che ritengo interessanti. Concentrerò l’attenzione sui soliti 4-5 libri di trading al massimo, per fare in modo che l’investimento possa essere ammortizzato al massimo, da parte degli studenti della community.

I libri di trading sono strumenti di lavoro per il trader, vengono studiati e ristudiati nel corso degli anni. Le informazioni emergono un pò per volta, in base alla nostra preparazione, poiché è necessario essere predisposti a “vedere” determinati argomenti.

Una prima fase di studio serve per prendere confidenza con il libro, e si apprende solo il 10% dei contenuti. Questi libri non sono romanzi, che vengono letti una volta e poi vengono posati. Sono pieni di informazioni, idee, tecniche e piccole sfumature dalla grande importanza e per cogliere tutto questo è necessario lavorare, nel corso degli anni, per far emergere tutte le informazioni.

I libri di trading migliori non forniscono soluzioni “Plug and Play”, ma è necessario un lavoro di studio e di integrazione nel proprio business. Pertanto in questo articolo spiego cosa ho studiato e come ho integrato queste informazioni nel mio business. In particolare questo libro di John Murphy contiene tantissime informazioni valide, infatti è considerato la Bibbia dell’analisi tecnica.

Libri analisi tecnica: Pagina 3 la storia si ripete

Libri analisi tecnica, murphy pagina 3Riporto un breve stralcio del libro Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari di John Murphy. In particolare si tratta di pagina 3.

Spiega che sui mercati finanziari esistono comportamenti ricorrenti che possono essere rilevati studiando i grafici storici. Infatti seguendo questa indicazione ho potuto concentrare il mio business sulle ricorrenze a basso rischio, quindi eventi che attraverso i grafici possono essere identificati ed utilizzati nel corso del tempo, per anticipare variazioni di mercato sufficientemente ampie.

Poi il libro prosegue con un interessante approfondimento circa lo studio dei mercati passati, con il fine di trovare ricorrenze. Viene spiegato il criterio da usare, non vengono indicate le ricorrenze. Mi sono attivato per utilizzare queste informazioni per definire le mie ricorrenze a basso rischio partendo dagli schemi di prezzo e partendo dalla Teoria di Elliott e Teoria di Andrews. E’ un lavoro che tuttora è in corso, e che probabilmente non si fermerà mai. Nella Business Community Over Traders conto di formare gruppi di lavoro, concepiti proprio per svolgere attività di ricerca, volti a rilevare ed isolare nuove ricorrenze.

In particolare conosco il mercato del forex e quindi studio le ricorrenze del mio mercato di riferimento. Ma chiaramente ne esistono su tutti i mercati. Tuttavia è necessario osservare una regola comune. Per rilevare una ricorrenza affidabile è necessario lavorare sui time frame strategici (trimestrale, mensile, settimanale, giornaliero), i time frame intraday non dispongono di una base dati sufficientemente ampia. Pertanto per operare con un opportunità intraday è necessario partire da una ricorrenza settimanale/giornaliera, in modo da ottenere una prospettiva sufficientemente ampia.

Libri analisi tecnica: Pagina 13 una nota sulla statistica

Libri analisi tecnica, murphy pagina 13Proseguendo la lettura a pagina 13 è possibile trovare un riferimento ad un testo di statistica. E spiega che la statistica ricorre allo studio dei mercati passati per prevedere lo sviluppo economico e che pertanto anche il trader privato può seguire lo stesso approccio per trovare le ricorrenze che fondano il business del trading.

I metodi previsionali e mercato del forex

Per raccogliere i dati sui mercati utilizzo i metodi previsionali, si tratta di un comune foglio excel dove raccolgo le ricorrenze. (I metodi previsionali servono anche per isolare tecniche previsionali). Le documento, per un utilizzo futuro. Grazie alle informazioni presenti in questa sezione del libro di John Murphy ho capito come fare questo lavoro.

Prima le ricorrenze vengono documentate e poi devono essere testate per misurarne l’efficacia. Questo lavoro può essere svolto attraverso le simulazioni, per trovare il giusto equilibrio gestionale per ogni ricorrenza e per scartare quelle del tutto infruttuose. In questo modo in poche settimana una ricorrenza a basso diventa parte di una strategia di trading.

In particolare il mercato del forex offre numerose ricorrenze. Si tratta di un mercato che tende a riconfermare con una certa facilità una serie di eventi. Questo non significa che sia facile tradurre questo lavoro in profitto, anche perché capita di trovare delle ricorrenze che sono difficili da gestire. Inoltre per concentrare l’attenzione su ricorrenze a basso rischio è necessario evitare tutti gli eventi supportati da una componente emotiva. In pratica le notizie sono in grado di disturbare l’effetto delle ricorrenze.

Gli asset vengono progettati partendo da una ricorrenza, poiché offre una continuità. In questo modo è possibile generare risultati nel corso degli anni, infatti per misurare l’efficacia di una ricorrenza utilizziamo uno storico di 5 anni. Spiego sempre nella nostra community Forex Trading University che non ci interessa l’esito di un singolo evento, ma diamo importanza ad un dato che deve mostrare un affidabilità dell’asset nel corso del tempo. Con più ricorrenze è possibile definire più asset finanziari e quindi formare un asset diversificato per moltiplicare i risultati senza duplicare il rischio sulla singola gestione.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.