I limiti previsionali del trading e come superarli

Chi inizia a studiare il business del trading deve conoscere il funzionamento del business e su cosa basare i propri punti di forza. Ho spiegato in sintesi nel precedete articolo come funziona il business del trading e adesso vediamo di approfondire l’argomento riguardate le competenze previsionali.

I limiti previsionali del trading

Partiamo subito da un presupposto fondamentale, non siamo in grado di anticipare con successo il mercato tutte le volte, con esattezza matematica. Non siamo in grado e nessun essere umano sarà mai in grado di farlo, poiché equivale a predire il futuro. Quindi conosciamo i limiti di questa competenza e pertanto è necessario definire un metodo di lavoro in grado di consentire lo sfruttamento di un margine previsionale.

Il margine previsionale viene sfruttato definendo un metodo in grado di sfruttare una ricorrenza presente a mercato. Tale evento deve essere ricercato e studiato. Solo dopo può essere definito il metodo previsionale. Forse può sembrarti difficile, ma non è così. Devi solo entrare nell’argomento e poi tutto sarà più chiaro. Consulta gli articoli e i video che segnalo di volta in volta per approfondire.

Sappiamo che il metodo previsionale non è infallibile. Pertanto si lavora definendo degli scenari strategici con un potenziale (delle analisi di mercato, per essere più chiari). Il potenziale a volte si manifesta in modo compatibile con il metodo, ed altre volte fallisce. Anche le reazioni prodotte dal mercato sono oggetto di studio, per determinare l’efficacia del metodo previsionale. Questo lavoro si svolge prima di definire un piano di trading. Puoi consultare lo studio sulle congestioni e sui Ross Hook per approfondire questo tema.

Non ci interessa avere sempre ragione

Il metodo previsionale non deve produrre 10 opportunità profittevoli su 10 per essere valido. Sono sufficienti 2 opportunità su 10 per avere un risultato positivo in bilancio. La perfezione non la ricerchiamo, poiché siamo in grado di colmare il gap previsionale con le competenze gestionali. Miglioriamo il metodo previsionale, ma senza rincorrere una perfezione che non si più ottenere.

Il metodo deve essere in grado di intercettare reazioni di mercato favorevoli in grado di produrre ampie variazioni di mercato. Le spese restano sempre limitate, grazie alla gestione, quando il metodo risulta infruttuoso e quando invece si allineano perfettamente le condizioni di mercato è possibile sfruttare una variazione ampia, per conseguire un profitto sostanzioso, in grado di coprire le spese e produrre un profitto netto elevato, anche con poche opportunità profittevoli.

Poche opportunità significa anche rischiare di meno

Ogni volta che trasmettiamo gli ordini al broker esponiamo un rischio, pertanto è opportuno filtrare adeguatamente le opportunità, per raggiungere un risultato in termini di profitto, con il minor rischio possibile. Meno opportunità da gestire significa meno rischio e meno lavoro, per raggiungere un risultato. Quindi anche da questo punto di vista miriamo a ottimizzare il più possibile il metodo, affinché sia possibile definire un piano di trading in grado di raggiungere un risultato con il minor sforzo possibile.

Si tratta di un lavoro di precisione, del resto non siamo pagati in base al numero di opportunità, ma dalla qualità del lavoro che siamo in grado di produrre. Mentre invece il broker guadagna dal numero di operazioni trasmesse, quindi è naturale che “spinga” per far operare il più possibile.

Come comportarsi con i broker che spingono per far lavorare con tanti ordini

Con i broker seri è sufficiente dire “So cosa fare, non ti preoccupare” per non essere disturbati. Ci sono due tipologie di broker, quelli truffaldini e violenti che tentano di terrorizzare il cliente e quelli seri che segnalano solo contenuti e si mettono a disposizione in termini di supporto. Se hai un broker che ti chiama e ti spinge ad operare a modo suo, ritira i soldi e rivolgiti ad uno più serio.

Diffida inoltre da tutti gli approcci basati con tante operazioni. Spesso chi propone tali approcci è solo interessato a guadagnare una commissione derivante dall’accordo con il proprio broker. In questo modo più operazioni vengono trasmesse, più il soggetto guadagna. Internet è piena di video e contenuti finalizzati unicamente a produrre commissioni. Questo non ha niente a che fare con il business del trading.

Un video per spiegare i limiti previsionali con il business del trading e come superarli

Autore

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.