Analisi tecnica di base

Livelli di prezzo e trend

La base del mio lavoro consiste nel trovare punti favorevoli per lavorare alle opportunità  che potenzialmente possono fornire il miglior slancio e andare in profitto in tempi brevi con movimenti puliti.

Pertanto ogni mattina cerco di verificare i setup daily, rispetto ai livelli di prezzo storici, per prendere le mie decisioni.

Seleziono 4-5 coppie con il miglior posizionamento e poi ci lavoro tutta la giornata, cercando opportunità  di breve, medio e lungo periodo.

01.29.2014-11.531-e1390992881119[1]Le cose importanti da tenere presente per prendere le proprie decisioni sono i livelli di prezzo ed il comportamento che il prezzo avrà  su di loro.

I segmenti che consentono un profitto maggiore solitamente, sono quelli che configurano un salto tra una zona ed un’altra fornendo quindi un movimento pulito con un target preciso.

I livelli di prezzo storici, se vengono rispettati dal prezzo corrente, forniscono vere e proprie zone dove il prezzo, salta e poi staziona per un periodo variabile.

Tenendo conto di questo è possibile costruire opportunità  per lavorare sul breve, sul medio e sul lungo periodo. Tutto dipende dall’assetto del prezzo rispetto ai livelli più importanti.

Certamente bisogna imparare a selezionare i livelli e a identificare il comportamento del prezzo, in modo da poter operare in anticipo sui movimenti più interessanti.

Questo materiale che condivido nel blog ha scopo formativo, serve per aiutarvi ad avere maggiore consapevolezza, per non fare errori grossolani. E’ un’invito a studiare, non ha tradare d’impulso.

About the author

Stefano Mastria

Il mio nome è Stefano Mastria e sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading sul forex. Attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le mie riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che io chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

2 Comments

Click here to post a comment

  • Ciao Stefano,

    da un breve periodo a questa parte ho iniziato a tradare tenendo conto principalmente (nell’H1 e nel D1) della collocazione del prezzo nell’area compresa tra un supporto ed una resistenza tramite alcuni Ex4 e mi avvalgo anche di un indicatore Daily “ZeroRiskZone” che tu cortesemente hai messo a disposizione ai partecipanti al coaching settimanale, oltre al classico Alligator che e’ utilizzabile sulla MT4.
    In questo modo ho potuto constatare l’efficacia di questa strategia che mi ha consentito in maniera drastica di “fare i pips” anche su dieci posizioni alla volta da un mezzo ad un lotto intero su un paper da 50000€.
    In circa 15 giorni ho cambiato totalmente strategia e voglio continuare cosi…ti ringrazio per i consigli che metti a disposizione di tutti i traders interessati a questa disciplina.

    A presto e buon lavoro!