NZD, Calendario Economico dell’8 Maggio 2019: focus su tassi di interesse neozelandese

La giornata dell’8 maggio 2019 si preannuncia molto movimentata. Il calendario economico, infatti, segnala molti eventi in grado di muovere le acque. Il riferimento, in particolare, è alla decisione dei tassi di interesse della Reserve Bank of New Zealand. Ad ogni modo, ecco una lista degli appuntamenti più importanti e le analisi degli esperti.

Ore 04.00. Decisione sul tasso di interesse della Reserve Bank of New Zealand. RBNZ Rate Statement. La modifica del tasso di interesse è il market mover più importante per i trader del Forex. Essa, infatti, incide direttamente sulla massa monetaria, e quindi impatta in maniera significativa sui rapporti tra le valute. Nello specifico, quando il tasso viene alzato la valuta trae una spinta rialzista, quando il tasso viene abbassato la spinta è ribassista. Secondo gli analisti, il tasso passerà da 1,75% a 1,50%.

Ore 05.00. Saldo della bilancia commerciale della Cina. China Trade Balance. La bilancia commerciale è un market mover fondamentale perché, analogamente al tasso di interesse, incide sulla massa monetaria. Nello specifico, quando il bilancio migliora (sale il surplus o scende il deficit) la valuta trae una spinta positiva; quando il bilancio peggiora (sale il deficit o scende il surplus) la spinta è negativa. La Cina ha abituato osservatori e analisi a saldi notevoli e in crescita. Non dovrebbe deludere le attese: relativamente ad aprile il saldo dovrebbe bassare da 32,67 miliardi a 33,70 miliardi.

Ore 07.45. Tasso di disoccupazione destagionalizzato della Svizzera. Swiss SA Unemployment Rate. Il tasso di disoccupazione destagionalizzato prende in considerazione le fluttuazioni dovute alle esigenze contingenti del periodo. Ad ogni modo, quando il tasso aumenta o si rivela più alto del previsto la valuta subisce una spinta al ribasso; se il tasso diminuisce la valuta subisce una spinta al rialzo. La Svizzera dovrebbe confermare un tasso estremamente basso (2,4%).

Ore 08.00. Produzione industriale tedesca. German Industrial Production. Il market mover registra la variazione del valore dei beni prodotti dal settore industriale (espressa in percentuale). E’ un dato importante in quanto offre una panoramica della salute economica del paese. Quando la produzione si rivela migliore del previsto, o comunque aumenta, l’impatto sulla valute è positivo; quando la produzione di rivela peggiore del previsto o addirittura diminuisce, l’impatto è negativo. A Marzo, l’industria tedesca dovrebbe registrare un nuovo segno meno. Si prospetta infatti un pessimo -0,5% (dato precedente: -0,7%).

Ore 16,30. Scorte di petrolio greggio. Crude Oil Inventories. L’impatto delle scorte dipende principalmente dalle esigenze del mercato. Se le scorte seguono la direzione attesa dagli investitori, l’impatto è positivo. In questo momento, vige l’incertezza. Gli analisti prevede un aumento delle scorte pari a +1215 milioni di barili (dato precedente +9,934 milioni) ma è praticamente impossibile sapere come reagirà il mercato in questo caso.

Ore 23.00. Decisione sul tasso di interesse del Banco Central do Brasil. BCB Rate Statement. Il Brasile soffre di una inflazione troppo elevata. Per questo motivo, la banca centrale dovrebbe confermare i tassi di interesse a un livello molto alto, ovvero al 6,50%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.