Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Parliamo di business, non di soldi

Una pessima convenzione che caratterizza il settore del trading consiste nel pensare solo ai soldi che si vogliono fare, e non a quello che serve per generare un risultato in termini economici. Alcuni broker infatti si approfittano, sfruttando questa tendenza, degli avventori inesperti, per “vendere” soldi, cioè la percezione che grandi guadagni sono possibili facilmente.

La verità e che il business del trading può dare tanto, ma esige in cambio una forte e costante preparazione. Quindi un avventore senza esperienza, non ha alcuna possibilità di generare profitti, anche solo per un colpo di fortuna. Spesso invito gli utenti che mi scrivono alla cautela, ma la maggior parte non resiste all’ebbrezza dei soldi facili e si schianta contro una realtà ben diversa da quella che immaginavano.

Pertanto in questo articolo miro a spiegare, a chi ha la sensibilità di capire, come il trading può essere configurato come business, fornendo una prospettiva realistica e concreta. Inoltre indico una serie di contenuti gratuiti presenti nel blog per studiare tale argomento.

Come funziona il business del trading

Il trading può essere utilizzato bene o male, allo stesso modo di come una Ferrari può essere utilizzata per divertirsi o per schiantarsi contro un albero. A nessuno verrebbe mai in mente di demonizzare la Ferrari, solo perché alcuni ne hanno fatto un cattivo uso. Quindi applichiamo lo stesso concetto al trading, iniziando a parlare di Business del Trading.

Il business del trading viene costruito e portato avanti da un imprenditore, non da un trader smanettone che passa le sue giornate davanti al pc, né da un trader di tipo bancario. Si tratta di una figura diversa, che utilizza il mezzo in modo diverso.

Chiaramente l’obbiettivo è il guadagno, ma l’imprenditore non passa le sue giornate a parlare di soldi, ma piuttosto studia come ottenere un risultato economico con il giusto sforzo. Quindi si dedica a mettere a punto un processo che porta ad un risultato. E’ inutile passare le proprie giornate a pensare ai soldi, senza pensare a cosa serve per generare il risultato desiderato. Incredibile ma vero, chi si avvicina a questo settore per la prima volta, spesso giunge con tanta arroganza e tanta fretta, pensando di poter arrivare velocemente ai guadagni, senza dare niente in cambio.

Nell’ormai lontano 2016 ho scritto un articolo su questo argomento, se hai desiderio di approfondire, si chiama “Per fare soldi, devi dimenticarti dei soldi“. In questi anni l’articolo ha ricevuto oltre 800 condivisioni, quindi sono portato a pensare che sia stato utile a più di una persona fortunatamente, speriamo torni utile anche a te che leggi adesso.

Il business del trading richiede competenze previsionali e gestionali

Per ottenere un risultato in termini economici è necessario acquisire competenze di tipo previsionale e di tipo gestionale. Non è possibile puntare solo sulle competenze previsionali o solo sulle competenze gestionali, è necessario mettere a punto una formula che li includa entrambi.

Van Tharp è un celebre formatore di trader americano, che insegna molte cose interessanti per la nostra attività. Spiega come prima cosa la “regola d’oro” per guadagnare sui mercati finanziari. Cioè che è necessario riconoscere i limiti delle competenze previsionali e puntare sulle competenze gestionali, per ottenere un risultato.

Le competenze previsionali sono limitate a monte. Non esiste un trader in grado di anticipare con successo i mercati, tutte le volte. Quindi è una competenza che può essere migliorata, ma fino ad un certo punto, oltre il quale non è possibile andare. Pertanto non è possibile creare un asset finanziario puntando solo sulle proprie capacità premonitrici. Insomma è evidente, anzi pensandoci scappa anche da ridere, eppure in molti pensano veramente di poter vincere in questo modo.

Dove non arrivano le competenze previsionali, arrivano le competenze gestionali

Le competenze previsionali ci consentono di formulare scenari con un potenziale da sfruttare. Tale potenziale talvolta si esprime alla perfezione, mentre altre volte no. Quando il mercato reagisce in modo infruttuoso, le competenze gestionali ci consentono di garantire spese di piccola entità. Per approfondire puoi consultare questo articolo, presente nella sezione “metodi gestionali“. Mentre invece quando il mercato reagisce in modo compatibile con il nostro piano di trading, allora, sempre grazie alle competenze gestionali, siamo in grado di garantire profitti di una certa entità, nell’ambito delle direttive presenti nel piano di trading.

Quindi in buona sostanza si ottiene un risultato consistente grazie alla gestione e alla qualità delle opportunità, non dalla quantità delle opportunità profittevoli. In questo modo anche quando le opportunità profittevoli sono minori, rispetto a quelle infruttuose, il bilancio in termini economici resta positivo. Le spese sono sempre piccole e quando arrivano i profitti, sono ampi, più consistenti delle spese, in questo modo generiamo un profitto netto.

Il business del trading basato su ampie variazioni di mercato

Un altro elemento assolutamente necessario per svolgere un buon lavoro è basare il business su profitti derivanti da ampie variazioni di mercato. Quindi poche opportunità di elevata qualità in grado di produrre profitti con variazioni di mercato di medio e lungo termine. Guarda questo video per approfondire.

Il business non può basarsi solo su brevi variazioni di mercato o addirittura sullo scalping. Si tratta di due approcci molto rischiosi ed infruttuosi nella maggioranza dei casi. Approcci molto apprezzati dai broker, poiché prevedono tante operazioni e quindi tante commissioni per loro.

Ogni volta che viene eseguita un operazione, viene esposto un rischio, pertanto è assolutamente necessario ridurne il numero e migliorarne il livello qualitativo. In questo articolo spiego “La strada da percorrere per diventare un trader profittevole“, ti sarà utile per comprendere l’importanza di un approccio basato su ampie variazioni di mercato e opportunità di elevata qualità.

Un corso gratuito per studiare le basi (10 video)

Dopo averti messo a disposizione una sintesi del funzionamento del business del trading ti segnalo un altro contenuto gratuito presente nel blog. Si tratta di un corso di trading diviso in 10 passi. Ho registrato i video durante i webinar di coaching gratuito che periodicamente organizzo e al quale puoi partecipare anche tu inserendo nome ed email sotto questo articolo.

Attraverso questo corso imparerai le basi ed il funzionamento di un piano di trading. Il piano o la strategia di trading è il mezzo che utilizziamo per generare un profitto. Include tutti i processi previsionali e gestionali per sfruttare una precisa ricorrenza a mercato, affinché sia possibile un profitto su base annua, con il minor rischio possibile. Questo lavoro poi porta alla messa a punto di un asset finanziario.

3 Condivisioni
Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.