Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Strategie forex per principianti, un esempio pratico

Vediamo le strategie forex per principianti: Quindi come funziona una strategia di trading ed in che modo genera risultati. Infine come si definisce un obbiettivo di profitto sufficientemente ampio e come si consegue. In pratica si tratta dell’abc, che sarà utile ai nuovi avventori del blog e sarà una ripetizione per gli utenti storici e per gli studenti della community.

Quando ho iniziato l’attività di trading non ho avuto nessuno che mi ha spiegato queste cose, le ho trovate nei libri di trading e poi mi sono dovuto dedicare ad un lavoro di “decodifica” e integrazione, affinché potessi creare un modello di business adatto alle mie esigenze. Condivido tali informazioni, talvolta anche ripetute nel tempo, per trasferire ai nuovi avventori del blog un punto di partenza costruttivo. E’ stato costruttivo per me e parto dal presupposto che potrà esserlo anche per gli altri, magari non per tutti.

Strategie forex per principianti: La struttura di un piano di trading

Il piano di trading è il mezzo che utilizziamo per generare una gestione. La strategia di trading è contenuta nel piano. Include una parte previsionale ed una parte gestionale. Grazie ad una corretta sinergia fra i metodi di trading (che includono a loro volta una serie di tecniche) ed il trader, è possibile generare un risultato.

Tale risultato può avere un obbietto di breve e medio termine, o medio e lungo termine. Quindi può essere concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato. Questa è la direzione che ho intrapreso per sviluppare il mio business. Poi esistono approcci intraday molto diversi rispetto al business che pratico io, si chiamano day trading, scalping, etc. Ho scritto qualche articolo per parlarne.

I piani di trading che utilizziamo per operare prevedono 6 processi. 3 sono previsionali e 3 sono gestionali. I processi previsionali definiscono un approccio previsionale, da misurare a mercato. Questo modo con più tipi di opportunità siamo in grado di capire quale genera i maggiori risultati, con un rischio più basso. Come vedrai continuando a leggere e consultando il resto del materiale presente nel blog, ho una grande attenzione verso il rischio. Mi interessa lavorare su ricorrenze a basso rischio ed evito tutti gli eventi rischiosi.

Utilizziamo nella community i metodi previsionali per raccogliere dati sul funzionamento dei mercati che utilizziamo per operare e poi definiamo dei metodi verticali per definire con precisione, ogni approccio previsionale da misurare nell’ambito di un piano di trading. In questo modo emergono le opportunità migliori, che consentono di generare i maggiori profitti. La parte previsionale del piano di trading è di fatto il metodo verticale.

Mentre la parte gestionale del piano è concepita per separare le opportunità infruttuose, da quelle che hanno un potenziale. In questo quando l’opportunità definita nel metodo verticale fallisce, il piano genera sempre piccole spese. La gestione deve partire già con la consapevolezza che non è possibile anticipare con successo tutte le volte il mercato, pertanto ci sono e ci saranno sempre spese da gestire, prima di giungere ad un profitto.

Esistono “venditori” che si fanno chiamare trader, che sostengono di non avere spese. In pratica affermano di avere la capacità di guadagnare sempre. Ho scritto di recente un articolo per spiegare questa problematica. Spesso troviamo problemi di questo genere presso i broker commerciali, che a loro volta promuovono approccio di brevissimo termine (scalping). Lo scalping prevede profitti di 5/20 pips, che di fatto non sono sufficienti a pagare alcuna spesa, pertanto non sono da considerare profitti.

Strategie forex per principianti: Come si giunge ad un profitto

Il profitto è frutto di una gestione. La gestione deve essere ottimizzata e poi deve essere applicata per un periodo sufficientemente lungo per generare risultati. I profitti giungono grazie ad un azione sistematica e precisa. Poiché lavoriamo sfruttando le ricorrenze a basso rischio ci interessa generare profitti stabili nel tempo, non un profitto derivante da un singolo evento.

Ogni gestione genera pertanto una serie di spese, prima di generare un profitto, grazie alla gestione le spese risultano sempre limitate e questo consente di ottenere un profitto netto, quando il mercato sviluppa una variazione sufficientemente ampia. Se il piano di trading prevede di generare un profitto sfruttando ampie variazioni di mercato, siamo in grado di operare con un rischio limitato e poche opportunità.

Strategie forex per principianti: E’ possibile simulare, prima di arrivare a mercato reale

Grazie ad un simulatore siamo in grado di testare le strategie di trading, per ottimizzarle, prima di attivare a mercato reale. Svolgiamo queste attività nella community Fx University e le svolgeremo anche nel blog Over Traders, che nei prossimi mesi sarà disponibile.

Le simulazioni consentono di fare pratica (vedi l’articolo dove ho spiegato 4 metodi per usare forex tester), per imparare l’applicazione dei metodi e delle strategie di trading. Inoltre se usato correttamente, il software, consente di ottimizzare la gestione prima di arrivare a mercato reale. Emergono in questo modo gli eventuali difetti applicativi del trader o difetti progettuali del piano, per attuare un lavoro di ottimizzazione.

Inoltre emergono gli obbiettivi di profitto di ogni asset. Ogni gestione matura diviene un asset finanziario, in grado di generare profitti nel corso degli anni. Per garantire una continuità è necessario conoscere i limiti dell’asset, per rispettarli, senza correre il rischio di forzare una gestione, che non può produrre più quanto è possibile.

Se pianifichi di più, rischio di meno

In sintesi ho spiegato in questo articolo il lavoro di pianificazione che mettiamo in opera prima di arrivare a mercato reale. Lavorando di più in fase di pianificazione è possibile operare di meno a mercato, riducendo il rischio e la complessità della gestione. In questo modo è possibile rischiare poco e programmare il raggiungimento di determinati risultati. Consulta i link collegati per approfondire ogni tema.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GDPR