Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Tecnica di trading, per ridurre le spese

Tecnica di tradingVediamo la tecnica di trading più semplice che utilizziamo per generare piccole spese con ogni gestione.

Il profitto viene conseguito grazie ad un bilanciamento ottimale tra spese e profitti. Quindi fra rischio e variazioni di mercato. Per approfondire leggi gli articoli sulle 3 leve.

I metodi di trading sono strategie gestionali volte risolvere specifiche problematiche. A sua volta includono una serie di tecniche di trading. Tali tecniche possono essere impiegate in modi diversi, il metodo disciplina l’uso delle tecniche, per raggiungere un preciso scopo.

Tecnica di trading: Stop a tempo, stop manuale e stop massimo

Ho appreso queste 3 tecniche la prima volta attraverso un libro di Joe Ross che si chiama Day Trading. L’ho consigliato tantissime volte, ma sono costretto a citarlo ripetutamente, poiché è l’origine di molti miei lavori. Soprattutto quelli utili per partire con lo studio. Ricordo anche in questo articolo che i 2/3 libri che spesso consiglio, sono un investimento valido per studiare tanti argomenti.

Tecnica di trading: Stop massimo

Lo stop massimo è il semplice stop loss che trasmettiamo al broker tramite un l’ordine condizionato buy stop e sell stop. Questo è l’unico stop che deleghiamo al broker, gli altri li deve gestire il trader. Si delega l’esecuzione di questo stop poiché si tratta di una misura estrema, per garantire una spesa limitata, quando capita una variazione di mercato veloce ed inaspettata.

Si piazza utilizzando un punto di riferimento. Noi nella community fissiamo lo stop massimo utilizzando il minimo o il massimo di una barra di trend. Si tratta di un punto che il mercato non supera se si trova in trend, poiché come sappiamo, in virtù della Teoria di Dow, un mercato in trend sviluppa prese di profitto ridotte.

Si tratta di una condizione estrema, lo stop massimo non indica il rischio effettivo della gestione, infatti una gestione correttamente eseguita non registra mai o quasi mai, spese derivanti da uno stop massimo.

Tecnica di trading: Stop a tempo

I mercati finanziari sviluppano le tendenze rispettando determinati orari. In particolare su Euro Dollaro o GbpUsd fissiamo lo stop a tempo alle 19/20. Questo perché l’influenza della liquidità europea e poi quella americana, termina intorno a quell’ora. Oltre tale orario non si sviluppano quasi mai tendenze e comunque se un opportunità non ha confermato la presenza di un potenziale nel corso della giornata è da considerare infruttuosa.

Altre coppie come AudUsd o UsdJpy hanno orari diversi e pertanto fissiamo lo stop a tempo verso le 22/23, poiché la presenza di un potenziale su queste coppie tende a svilupparsi anche sul tardi. Ogni mercato presenta ricorrenze con orari diversi, pertanto è necessario un lavoro mirato per usare lo stop a tempo nel modo corretto. E’ uno strumento formidabile, poiché consente di eliminare le opportunità infruttuose con pochissime spese.

Tecnica di trading: Stop manuale

Lo stop manuale può essere fissato, in base alla presenza di specifici eventi. Per esempio utilizziamo lo stop manuale al 50%, per evitare di restare a mercato quando le condizioni ottimali per lo sviluppo di una tendenza non ci sono più.

Come già spiegato la Teoria di Dow insegna che un mercato in trend sviluppa sempre prese di profitto ridotte, entro massimo il 50%, in questo modo se il mercato mostra condizioni diverse da quelle ottimali è possibile tagliare le opportunità potenzialmente infruttuose.

Molti studenti della community quando spiego questa cosa pongono un obiezione. Mi chiedono se lo stop massimo può essere fissato direttamente al 50%. Purtroppo non è possibile, il trader deve eseguire manualmente lo stop, altrimenti il broker potrà eseguirlo un pò prima o un pò dopo, in base alle proprie esigenze legate allo spread e ad altri fattori del mercato. Infatti quando trasmettiamo uno stop massimo al broker, sappiamo che questo difficilmente lo eseguirà allo stesso prezzo indicato da noi. La maggior parte delle volte il broker eseguirà lo stop ad un prezzo molto vicino, tanto da non notare la differenza, ma nel caso dello stop al 50% è opportuno che se ne occupi il trader, poiché la differenza può costituire un problema.

La gestione del rischio è la fase più delicata

La fase iniziale della gestione si occupa di gestire il rischio. Un trader capace nel gestire il rischio, è capace anche di giungere ad un profitto. I risultati infatti si trovano appena oltre le spese e le problematiche di una gestione. Il trader deve tagliare tutte le opportunità senza potenziale e garantire spese limitate alla gestione. In questo modo, ogni volta che viene tagliata un opportunità infruttuosa si fa un passo avanti verso un opportunità in grado di sviluppare un ampia variazione di mercato, in grado quindi di generare un profitto, con un piccolo rischio e poche spese. Le spese sono parte di un processo che porta al profitto.

A questo proposito sarà utile consultare il video e l’articolo dove ho spiegato il Metodo Gestionale per Garantire piccole spese con opportunità infruttuose. Si tratta di una procedura ben precisa, che prevedere l’uso delle tecniche di trading spiegate in questo articolo. Grazie alla gestione del rischio e a questo metodo è possibile bilanciare le spese, per ottenere un profitto netto più elevato, quando si verifica una variazione di mercato sufficientemente ampia. Inoltre svolgendo correttamente questa parte del lavoro è possibile raggiungere un obbiettivo di profitto, prima e con meno operazioni.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.