Il trading online offre numerose opportunità di business, in questo articolo cercherò di fornire una guida.

Prima di tutto è possibile fare trading su diversi mercati e con strumenti diversi, per esempio ci sono: le azioni italiane, le azioni estere, le materie prime (commodity) e infine il mercato dei cambi, il forex. Su questi mercati è possibile fare trading direttamente, oppure attraverso le opzioni (non mi riferisco alle opzioni binarie), i future, i cfd, etc.

Ogni mercato presenta dinamiche particolari con vantaggi e svantaggi. Io conosco in particolare il mercato del forex e so che è un mercato molto liquido che si muove velocemente e che ha una natura imprecisa, poiché non si tratta di un mercato regolamentato. La sua natura imprecisa crea delle problematiche a chi opera sui time frame intraday, poiché è possibile trovare delle differenze tra broker e broker. Inoltre se il broker forex è disonesto ha la possibilità di manipolare i prezzi. Pertanto nel mercato del forex non è consigliabile lavorare sui time frame a 30/15 o 5 minuti, proprio a causa di questa imprecisione. Con un broker onesto è possibile valutare dei progetti, ma ritengo che serva una grande esperienza specifica. Io personalmente lavoro sfruttando il trading online di lungo termine. Significa che opero su time frame settimanale, giornaliero e talvolta su H4 e H1 al massimo.

Quindi ho deciso di lavorare nel mercato forex, pertanto ho studiato tutti i dettagli e i comportamenti e continuo a farlo costantemente. Con questo voglio dire che operare nel mercato del forex e operare in borsa non è la stessa cosa. Ci sono delle cose in comune ma è necessaria una esperienza specifica per fare un buon lavoro. Questo perché ogni mercato assume comportamenti differenti e presenta opportunità sfruttabili in modo diverso.

Certamente ci sono delle cose in comune, come per esempio l’interpretazione di un grafico a barre, o il fatto che un trend è rialzista se il prezzo sale o ribassista se il prezzo scende. Invece cosa cambia in modo sostanziale? Cambia il modo di trasmettere gli ordini al broker, può variare sostanzialmente la quantità di capitale necessaria, cambiano i tipi di opportunità e ancora molti altri aspetti.

Per esempio sui future è possibile dare day trading anche su time frame a 5 minuti senza problemi, perché i mercati sono regolamentati e i grafici sono precisi presso tutti i broker. Joe Ross spiega magnificamente come svolgere questo tipo di attività. Oppure con le commodity è possibile fare trading di lungo termine sfruttando le stagionalità, questo consente di sfruttare un importante margine di vantaggio in base ai raccolti e in base al clima. Sia Joe Ross che Alfio Bardolla hanno ottimi corsi su questo tema. Oppure, sempre per fare un esempio, nel mercato del forex è possibile sfruttare le ampie tendenze di lungo termine, che si formano dopo l’annuncio di nuove manovre di politica monetaria.

Con questo voglio dire che fare trading online è assolutamente possibile, ma è necessario tener conto di tanti aspetti. E’ necessario prepararsi adeguatamente e specializzarsi per un mercato specifico. Dopo aver scelto il mercato è necessario decidere come operare. Con un approccio solo intraday o di medio e lungo termine? E quindi studiare per sviluppare i propri metodi di trading.

Tutto questo richiede uno studio prolungato e un lavoro specifico. Pertanto quando qualcuno si domanda “voglio fare trading online”, dovrebbe indirizzare il proprio studio verso qualcosa di specifico, senza cercare di fare tutto. Condivido con voi questo pensiero perché spesso ricevo email, da parte di persone che intendono avviare il business del trading, ma non hanno la minima idea di cosa significhi fare trading.

In settimana mi ha scritto un utente chiedendomi, cosa gli consigliavo di studiare per fare trading sul forex, commodity e opzioni sul mercato americano. Pertanto il mio post dovrebbe aiutare a chiarire come stanno le cose. Cmq gli ho risposto che è meglio fare un passo alla volta e gli ho spiegato come iniziare a studiare le basi di trading, che poi torneranno utili per tutti i mercati e come studiare in modo specifico il trading sul forex, visto che è la mia materia.

Il mio nome è Stefano Mastria e sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading sul forex. Attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le mie riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che io chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

Post a comment