Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org
Canale Telegram Blog per Studenti e Neofiti Blog per Trader (a breve) Inizia la prova gratuita di 30 giorni >> ForexTradingUniversity.org

Trading Online: Trend Following moderno, come funziona

trading onlinePer generare un profitto con il business del trading è necessaria una tendenza. Come ho spiegato nell’articolo pubblicato la scorsa settimana, si tratta di uno dei principi fondanti del business. Senza tendenze non si va da nessuna parte. Oggi le tendenze non durano più mesi, come capitava negli anni 60/70/80, ma durano settimane. Quindi nel corso dei decenni è stato necessario un lavoro di modernizzazione delle tecniche e delle strategie, anche se i principi fondanti non sono cambiati.

Il Trend Following è un approccio che si basa sullo studio delle tendenze più importanti. Si lavora per anticipare le tendenze nel corso dell’anno, lavorando con un rischio limitato e con poche operazioni. Si svolge un lavoro di pianificazione molto accurato e quando nel corso dell’anno si configurano tendenze sufficientemente ampie, si riesce a generare un buon profitto. E’ possibile inoltre agganciare le tendenze in fasi diverse e con tecniche differenti, e questo consente di diversificare la gestione.

Trading Online: Ampie variazioni di mercato e pochi mercati affidabili

Diversi anni fa ho ricevuto un consiglio da un capacissimo trader in opzioni. Andai a Milano a partecipare ad un corso, dove veniva spiegato, come fare trading con le opzioni su titoli americani. Il relatore durante la pausa pranzo diede un consiglio a tutti i presenti. Spiegò che è molto importante lavorare su pochi mercati affidabili, che conosciamo molto bene. Disse ancora: “Al trader per fare un buon lavoro serve un mercato liquido e poco rischioso, in grado di produrre in determinati momenti dell’anno delle tendenze sufficientemente ampie, con un buon margine previsionale. E’ inutile lavorare su mercati rischiosi, i mercati rischiosi sono solo per i turisti”.

trading online, principi fondantiDa allora seguo il suo consiglio e mi sono trovato bene. Conosco molto bene i miei mercati di riferimento e li uso per mettere in opera i miei asset. Ti tanto in tanto studio nuovi mercati, per sperimentare nuove attività, ma sicuramene non mi servono tanti mercati, per trovare tante opportunità. Inoltre i mercati consolidati, con una storia, presentano tante ricorrenze a basso rischio, facili da rilevare ed utilizzare, per anticipare lo sviluppo di una tendenza.

Nel mercato dei cambi abbiamo Euro Dollaro chiaramente, GbpUsd, UsdCad, AudUsd, EurJpy, UsdJpy, etc. Ogni mercato configura ricorrenze proprie e presenta condizioni uniche. Per esempio EurUsd e GbpUsd sono simili e la maggior parte degli asset che funzionano bene su EurUsd, funzionano bene anche su GbpUsd. Mentre invece gli asset che lavorano su EurUsd, non lavorano bene su UsdCad e AudUsd, perché sono mercati che presentano delle differenze di orario e di comportamento. Per esempio le coppie con lo Yen, tendono a muoversi più velocemente. Sono più esuberanti ed è necessario acquisire una competenza specifica, per sfruttare le potenzialità di questi mercati.

Studiando i miei mercati di riferimento ho capito, per fare un esempio, che su EurUsd e GbpUsd le congestioni settimanali con meno di 5 barre, sviluppano tendenze di medio (300pips) e lungo termine (500/700pips), con pochissimi falsi segnali, 2-8 volte ogni anno. Oppure che le congestioni settimanali con più di 5 barre, sviluppano tanti falsi segnali, ma sono in grado di produrre 1/4 volte l’anno, tendenze di lunghissimo termine (800/1200 pips). Per approfondire consulta la sezione dedicata alle ricorrenze a basso rischio e lo studio dedicato alle congestioni.

Trading Online: Il lavoro di pianificazione e gli asset finanziari

Trading online, piano di tradingLo studio delle ricorrenze è necessario per capire da un punto di vista previsionale, come è possibile anticipare lo sviluppo di una tendenza sufficientemente ampia. Tutto questo però non è direttamente traducibile in profitto, perché serve un lavoro di gestione. La gestione, in base a come viene progettata, è in grado di produrre risultati molto diversi, sfruttando la medesima tendenza. La variazione di mercato è la base necessaria per fare trading, ma non è tutto. Il lavoro inizia da questo punto in poi.

Il piano di trading è il mezzo che utilizziamo per produrre una gestione. Come illustrato nell’immagine, un piano di trading ha 6 processi, 3 previsionali e 3 gestionali. I processi previsionali indicano la direzione della tendenza primaria e come rilevare la ricorrenza a basso rischio posta nel piano. I successivi processi gestionali sono concepiti per garantire piccole spese, con le opportunità infruttuose e per dare tempo e spazio al mercato, per far maturare i profitti. In base a come vengono concepiti questi processi, cambia il risultato finale della gestione.

Proprio per questa ragione, svolgiamo prima un accurato lavoro di pianificazione, per trovare gli asset finanziari migliori. Si testano tante varianti, prima di arrivare a mercato reale, per identificare gli asset che lavorano meglio e che sono in grado di produrre i risultati migliori, con un rischio limitato. Ho pubblicato di recente anche un articolo ed un video per spiegare come usiamo il simulatore, per testare gli asset prima del lavoro di produzione a mercato reale. Nella community lavoro con i membri, per studiare e mettere in opera tutto questo. Studiamo il business e lavoriamo per creare asset finanziari sempre migliori.

Trading online, 4 fasiIl lavoro di pianificazione nel suo complesso prevede 4 fasi, come si vede nell’immagine: Ricerca, pianificazione, gestione, ottimizzazione. Le fasi di ricerca e pianificazione, se svolte correttamente, consentono al trader di passare poco tempo a mercato reale. La gestione di un asset finanziario adeguatamente progettato, in genere risulta più facile da applicare, ed è anche meno rischiosa, poiché prevederà l’uso di poche operazioni per raggiungere l’obbiettivo di profitto.

Poiché il trader non guadagna in base al numero delle operazioni, ma piuttosto in base alla qualità della gestione, il lavoro di pianificazione viene concepito per ridurre gli interventi (operazioni) a mercato, per semplificare la gestione e per ridurre il rischio. Quindi per raggiungere un obbiettivo di profitto più facilmente. Consulta il link collegato, spiego in un video l’importanza della qualità della gestione.

trading online, 7 fasiIl lavoro di ricerca e pianificazione è ulteriormente diviso in 7 fasi, utili per ricercare e testare nuovi asset finanziari. Ogni anno mi dedico per svolgere il lavoro di ricerca e pianificazione, per testare nuove varianti. Talvolta incorro in nuovi asset molto interessanti, mentre altre volte mi limito a scartare il materiale di sfrido, che ogni attività di ricerca produce.

Quando ho iniziato l’attività non avevo un quadro così chiaro delle possibilità. Non avevo metodi e non sapevo cosa fosse un asset finanziario, ho dovuto studiare e poi integrare nel mio business il meglio che ho trovato. Anni fa ho creato il progetto della community, proprio per condividere il business e per lavorare con tutti i membri, alla creazione di nuovi asset finanziari sempre migliori. Utilizza pertanto tutto il materiale gratuito presente nel blog, per avere un idea chiara delle possibilità del business e di come è possibile sfruttare le variazioni di mercato ampie, per produrre risultati poco rischiosi e affidabili nel tempo.

Abbiamo a disposizione nella community due tipi di asset finanziari, gli asset a basso rischio (asset diversificati) ed i progetti di trading. Gli asset a basso rischio sono concepiti per sfruttare ampie variazioni, per garantire profitti con una certa continuità. Quindi lavoriamo per diversificare, con l’obbiettivo di garantire profitti stabili ogni anno. Mentre i progetti di trading, sono asset finanziari più specifici, in grado di produrre specifici obbiettivi di profitti, entro un tempo definito. Consulta i link per approfondire, ci sono articoli e video sempre più specifici.

Autore

Mi occupo di trading di lungo termine (trend following) e attraverso questo blog condivido materiale utile per gli studenti della community Forex Trading University / Over Traders. Spiego il business del trading, concepito per sfruttare ampie variazioni di mercato e poi condivido tecniche, metodi e strategie di trading per consentire a tutti gli avventori di avvicinarsi alla nostra community. Attualmente la community conta circa 800 membri fra studenti e trader.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GDPR