Regole naturali del mercato

Un segmento di trend dura circa 2-5 barre

Un segmento di trend dura circa 2-5 barre di trend. Significa che una barra di trend viene seguita da massimo 2-5 barre, sempre di trend. Questo costituisce un segmento di trend. Un segmento di trend va da una correzione, fino alla prossima correzione.

10.30.2015-14.40[1]Il comportamento dei segmenti di trend è prevedibile poichè conosciamo il comportamento abituale delle barre di trend e sappiamo quando questi segmenti possono essere ampi. Solitamente la durata di un segmento di trend rispetta le abitudini recenti. Quindi se una coppia nel passato ha prodotto segmenti di trend da 3 barre, allora tenderà a confermare la stessa abitudine anche in futuro. Vedi esempio 1.

Tuttavia ci sono delle eccezioni. Se un mercato che solitamente produce segmenti di trend da 3 barre, ne inizia a produrre uno di 1 o 2 barre, con trading range stretto, allora questo tipo di comportamento anticiperà lo sviluppo di un prossimo segmento di trend ampio. Vedi esempio 2.

E’ vero anche il contrario, cioè quando si verifica un segmento di trend troppo ampio, rispetto alle abitudini recenti, spesso questo comportamento anticiperà  un segmento di trend stretto, formato da poche barre. Vedi esempio 3.

Larry Williams insegna il ciclo delle variazioni di range e questo principio si applica alle singole barre, quando ai segmenti di trend. Anche Ralph Nelson Elliott attraverso la Teoria delle Onde di Elliott, spiega come questi comportamenti tendono a ripetersi da sempre.

E’ preferibile studiare questi comportamenti sui time frame elevati: annuale, trimestrale, mensile, settimanale, giornaliero. I time frame intraday tendono configurarsi in modo più caotico ed imprevedibile.

Stefano Mastria

Sono un imprenditore. Mi occupo principalmente di trading e attraverso questo blog condivido i miei studi, le mie tecniche e le riflessioni sul business del trading. Lavoro principalmente usando una metodologia, che chiamo Analisi Strategica, che include componenti di analisi tecnica, teoria di Andrews e teoria di Elliott. Nel 1999 ho iniziato a studiare il business del trading e ad appassionarmi alla materia. Poi nel 2009 ho avviato il business vero e proprio, nel mercato dei cambi.

2 Commenti

Scrivi un commento

  • Ciao Stefano.
    Ho guardato alcuni tuoi video e ho visitato il tuo sito. Tutto molto interessante. Però leggo sul tuo sito che usi solo barre e non candele. Io non ho mai usato le barre quindi mi resta difficile cambiare impostazione mentale.
    Nei corsi che farai userai i grafici a barre?
    Giancarlo

    • Barre e candele indicano gli stessi dati, soltanto che le candele, tra apertura e chiusura, si traccia un corpo. Io uso le barre, ma potrai continuare ad utilizzare le candele. E’ solo una differenza grafica. Saluti