USD, Calendario Economico dell’11 dicembre 2019: focus su tassi Fed

La giornata dell’11 dicembre 2019 si preannuncia molto movimentata, almeno per l’USD. Il calendario economico segnala molti eventi riguardanti l’economia degli Stati Uniti. Su tutti, la decisione dei tassi da parte della Federal Reserve. Ad ogni modo, ecco una lista con gli eventi più importanti e le stime degli analisti.

Ore 12.00. Vendite al dettaglio del Brasile. Brazil Retail Sales. l dato delle vendite è molto importante perché anticipa molti altri parametri, tra cui quello dell’inflazione, che a sua volta influenza la politica monetaria successiva. Maggiori sono le vendite, maggiore è la spinta rialzista che la valuta subisce; minori sono le vendite, maggiore è la spinta ribassista. Gli analisti stimano un aumento delle vendite dello 0,7% a ottobre (dato precedente: 1,2%).

Ore 14.30. Indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti. US CPI. L’inflazione è il market mover più importante dopo la decisione dei tassi di interesse, anche perché la orienta in maniera quasi diretta. Quando l’inflazione si avvicina al 2% annuo, la valuta, in questo caso l’ euro, subisce una spinta rialzista; quando l’inflazione si allontana d questo obiettivo, la spinta è ribassista. Gli analisti stimano un aumento dei prezzi dello 0,2% a ottobre (dato precedente: 0,4%).

Ore 16.30. Scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti. US Crude Oil Inventories. Il dato è importante in quanto incide, quasi come fosse un market mover dell’economia reale, sul valore del dollaro. Ad ogni modo, il dollaro reagisce in base a quanto chiede il mercato. Se per esempio si auspica un aumento del prezzo del petrolio, a dare una spinta rialzista alla valuta è la riduzione delle scorte. Gli Stati Uniti dovrebbero tagliare le scorte di 3,05 milioni di barili (precedente rilevazione: taglio di 4,856 milioni).

Ore 20.00. Decisione dei tassi di interesse della Federal Reserve. Fed Rate Statement. La decisione dei tassi di interesse è il market mover più importante, dal momento che la modifica dei tassi incide sia direttamente che psicologicamente sulla forza di una valuta. Quando i tassi vengono alzati, la valuta trae una spinta rialzista; quando i tassi vengono abbassati, la spinta è ribassista. Nonostante le pressioni politiche e in particolare della presidenza Trump, la Federal Reserve dovrebbe confermare i tassi all’1,75%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.